Android: ecco 5 applicazioni da disinstallare subito dallo smartphone

Il mondo di Android è davvero, come molti ben sanno, il più vasto in assoluto. Infatti la piattaforma abbraccia una moltitudine di dispositivi anche molto diversi tra loro, come ad esempio smartphone, tablet ma anche computer portatili. 

Da non sottovalutare anche l’estensione del market dedicato, il quale è meglio conosciuto come Play Store. Questa, altra invenzione di Google, rappresenta forse la piattaforma più ampia dove acquistare e scaricare gratis applicazioni e giochi. 

Non tutti sanno però che molti contenuti scaricabili proprio dal Play Store sono infetti o magari dannosi per il proprio dispositivo Android. Ci sarebbero infatti delle app che dovreste subito cancellare, senza pensarci nemmeno un attimo.

Android: ecco quali app dovete disinstallare subito dallo smartphone

Tutti credono che una delle app più affidabili, visto anche il nome, sia Facebook. Dobbiamo informarvi che vi sbagliate e non poco. La nota app infatti, oltre a svolgere le sue funzioni, arrecherebbe un cospicuo consumo di batteria allo smartphone. Situazione totalmente diversa invece per l’app in versione Lite

Proseguendo ecco le app di pulizia che trovate sullo store. Queste non fanno altro che arrecare danni, chiudendo app e processi che spesso servono al sistema operativo. Inoltre promettono una funzione di pulizia che svolgono solo in parte o magari che non svolgono per niente. Ad esempio trovate Clean Master, app davvero inutile.

Leggi anche:  Android: nel Play Store ci sono 3 applicazioni da non scaricare assolutamente

Ci sono poi le applicazioni che mettono in moto la torcia. Queste al giorno d’oggi risultano totalmente inutili vista la funzione dedicata nella tendina Android, ma arrecano anche danni. Infatti chiedono a tutti delle autorizzazioni a camera, microfono e contatti che non servono a nulla se non a spiarvi. 

Seguono le app per scaricare la musica, le quali non solo son illegali, ma rappresentano anche un pericolo visti i molteplici abbonamenti attivabili involontariamente mediante le pubblicità. 

Infine ecco le applicazioni antivirus. Queste non hanno alcuna funzionalità, dato che il Play Store ha aggiunto nella homepage un filtro per controllare le app del proprio smartphone. Queste inoltre andrebbero ad appesantire il sistema in maniera abnorme.