PYMNTS.com ha realizzato un nuovo report di “The Intelligence of Things Tracker” per gennaio 2018. Sono state evidenziate le più grandi aziende nei settori relativi all’IoT (Internet of Things). Il punto focale sono l’I.A. (Intelligenza Artificiale) e la connettività, che si prendono cura dei vostri animali domestici.

Secondo il rapporto, la connettività con gli animali domestici è uno degli obiettivi sia per le aziende affermate che per le start-up di tali tecnologie. Ciò non include solo le applicazioni e i distributori di cibo per facilitare l’alimentazione, le comunicazioni e l’addestramento a distanza. Infatti, si sta pensando di abilitare algoritmi che aiutano i proprietari di animali domestici a rilevare malattie degli animali sulla base della mobilità e di altri fattori.

Questo fattore di salute si estende ulteriormente nelle aree associate all‘uso di blockchain da parte delle aziende per monitorare le catene di approvvigionamento nella produzione di alimenti per animali domestici. Ciò consente anche ai proprietari di animali domestici di tenere d’occhio i cibi migliori per i loro animali. Tuttavia, questo non è l’unico nuovo uso di blockchain nel settore IoT. In effetti, le blockchain vengono implementate a livello di settore, con aziende come Walmart e IBM che partecipano alla creazione di soluzioni per monitorare le catene di approvvigionamento. Nonché aziende come XinFin che lavorano per creare soluzioni simili per ambienti aziendali più generali.

Dispositivi IoT quindi sempre più presenti, per animali domestici e non solo

Gli sforzi di XinFin sono particolarmente interessanti poiché la sua soluzione intende riunire diversi aspetti della gestione aziendale in un unico sistema ibrido. In particolare, XinFin spera di supportare la gestione di rifornimenti, finanziamenti, acquisti e dati di regolamento all’interno di una determinata organizzazione. Inoltre, è prevista l’introduzione massiccia dell’Intelligenza artificiale in quasi tutti i campi della tecnologia, in concomitanza con un’esplosione di prodotti IoT visti all’evento CES quest’anno. Tra cui nuove piattaforme, progressi nelle misure di sicurezza IoT e l’inizio di un cambiamento a livello di settore per le aziende che si espandono in nuovi campi.

Leggi anche:  Google Clips, la fotocamera con I.A., disponibile dal 27 Febbraio

Per quanto riguarda le classifiche aziendali, sono suddivise in due gruppi in base al loro impatto complessivo sull’industria IoT. Questi includono abilitatori – principalmente creatori di software e piattaforme – e implementatori. In termini di implementatori, il primo posto è detenuto da quattro società che hanno totalizzato 100 punti: Dell, Huawei, LG e Samsung. Segue Hewlett Packard Enterprise a 99 punti e Fujitsu e Lenovo con 82 punti. Marvel, Arrow Electronics e Enlighted completano il gruppo con 77 punti, 76 punti e 73 punti, rispettivamente.

Nel frattempo, Amazon, ARM, Cisco, Google, Intel e Verizon sono tutti vincitori dei migliori voti nella prima posizione. Queste società sono seguite da Vodafone, Comcast e Sierra Wireless con 99 punti, 97 punti e 94 punti. Silicon Labs e Telit completano l’elenco a 93 punti ciascuno. Tuttavia, il rapporto completo include anche diverse decine di altre aziende che stanno avendo un grande impatto.