pes 2018Differentemente dall’anno scorso, i comandi sono stati resi più realistici e alla portata di tutti, infatti il tutto è stato pensato per un cliente sia nuovo che vecchio.

Il gameplay è ovviamente di diverso dal precedente titolo del 2017 quindi abbiamo stilato questa lista di nozioni per essere imbattibili sia nella Master League che nel Multiplayer Online, illustrando tattiche, dribbling, movimenti e quant’altro.

Usufruire dei minigiochi per migliorare; nel gioco saranno presenti queste piccole sfide di difficoltà crescente man mano che si avanza che, con il passare del tempo e con l’allenamento, possono aiutarvi ad aumentare la precisione dei passaggi, il controllo del giocatore, la potenza del tiro, la velocità del dribbling, il tutto per apprendere le varie sfumature del gioco.

Giocare una modalità al vostro livello; per iniziare ed avere confidenza con il gioco bisogna prepararsi con le modalità adatte al vostro livello per poi aumentare gradualmente la difficoltà, così da non scoraggiarsi o arrabbiarsi per le continue partite perse. Ovviamente vi consigliamo di iniziare con una difficoltà moderata, perché le difficoltà più basse rendono il gioco poco realistico e avvincente.

Usare la testa; così come nella vita, per giocare abilmente ci vuole intelligenza, non ha senso spingere tutta la squadra in attacco e tirare cannonate a caso nella speranza che il vostro bomber di fiducia insacchi il pallone. Optate per un gioco fluido e semplice, fatto di passaggi e movimenti veloci e, al momento giusto, utilizzare i dribbling imparati per ingannare gli avversari e creare superiorità numerica.

Tattiche; con PES sarà possibile (tramite le impostazioni) di impartire ordini o definire specificamente nel campo le posizioni dei calciatori selezionati. Importante ricordare il classico comando utilizzato sui calci piazzati (L1+cerchio su Ps4) per dare maggior precisione al corner o punizione calciata (ovviamente contro un giocatore esperto ciò potrebbe essere inutile, mentre contro l’intelligenza artificiale potrebbe essere un buon metodo per segnare).

Utilizzare team e formazioni alla ricerca della squadra perfetta; ogni persona che gioca a PES ha sempre una squadra preferita da utilizzare sia offline che online. La sperimentazione e la ricerca di squadre che più si adattano al vostro stile di gioco aumenterà anche la vostra bravura e feeling con il videogame (ad esempio la mia squadra preferita è l’Ajax, il team di quest’anno è davvero ben fatto e compatto, squadre come Barcellona e Real Madrid sono troppo perfette, non riesco ad utilizzarle)

Pazienza; prima di arrivare a certi livelli video ludici bisogna allenarsi molto quindi non disperate alle prime partite perse sia offline che online, le soddisfazioni arriveranno con il tempo e la dedizione, ovviamente il tutto deve essere nei limiti del razionale, di certo non dovete diventare dei videogame addicted mi raccomando!

Questi erano i nostri consigli per questo fantastico simulatore calcistico, speriamo che la nostra guida sia sta all’altezza delle vostre aspettative.

Buon divertimento, videogiocatori!