Vodafone Special

Vodafone Special è il nome della famiglia che raccoglie le migliori offerte dell’omonimo operatore telefonico. Tra queste, la più attivata in assoluto dopo la Special 20 GB, è la Special 10 GB che al prezzo simbolico di 10 euro permette di avere tutto il necessario per vivere la mobilità senza limiti.

La possono attivare gli utenti TIM, Wind e TRE che decidono di passare a Vodafone mantenendo il loro numero. L’operazione ha un costo complessivo che può variare da punto vendita a punto vendita ma difficilmente supera i 25 euro.

LEGGI ANCHE: Primi aumenti per la fatturazione ogni 30 giorni: Special 20 GB supera i 10 euro

Vodafone Special, cosa offre una delle promozioni più complete

  • 1000 minuti verso tutti e senza scatto alla risposta;
  • 1000 messaggi verso tutti i numeri di rete mobile;
  • 10 GB di internet per navigare al massimo consentito dalla rete;

Il nome completo della promozione è Vodafone Special 1000 10 GB. Un’offerta che rispetto alla concorrenza offre a chi la sottoscrive un pacchetto completo in quanto caratterizzato da minuti, messaggi ed un piano dati per navigare. Nello specifico sono disponibili 1000 minuti versi tutti i numeri e naturalmente senza scatto alla risposta.

I minuti non sono conteggiati al secondo ma è comunque un ottimo bundle. Lo stesso offre 1000 messaggi verso tutti e 10 GB per navigare in 3G, 4G o addirittura in 4.5G sugli smartphone compatibili come il Galaxy S8 e Galaxy Note 8. Tuttavia, rispetto a quando consentono operatori come TIM e Wind, l’hotspot non è incluso.

Per utilizzare il proprio smartphone come modem sono previsti qualcosa come 6 euro al giorno. Se i 10 giga vengono terminati la navigazione continua ma a caro prezzo: 2 euro per ogni 200 MB extra consumati. Questa Vodafone Special ha un costo di 10 euro per ogni rinnovo, almeno fino ad oggi.

I rinnovi, infatti, sono ogni 28 giorni ma a partire dal primo rinnovo utile dopo il 25 marzo la fatturazione tornerà su base mensile. Questo vorrà dire che la promozione salirà fino a 10.86 euro per ogni rinnovo. Un prezzo che diventa meno conveniente non tanto per i pochi centesimi in più ma per l’obbligo di dover ricaricare 15 euro e non 10 euro.