Samsung guadagna un altro primato

Samsung sembra stia lavorando ad ulteriori opzioni di controllo per la S Pen. Si tratterebbe di una mossa studiata per andare a migliorare il modo in cui si andrà ad utilizzare il futuro Galaxy Note utilizzando sia la penna stilo che le dita. Un recente rapporto indica che il produttore della Corea del Sud ha presentato una domanda di brevetto per una S Pen ridisegnata alla World Intellectual Property Organization (WIPO) nel Settembre 2017.

Un brevetto simile è stato depositato presso l’US Patent and Trademark Office (USPTO) nel 2014. Il rapporto arriva in un momento in cui la compagnia dovrebbe svelare il presunto Galaxy Note 9 a Febbraio. Il brevetto, in particolare, rivela una nuova funzionalità. Questa consente di scegliere se si desidera utilizzare un’applicazione specifica o eseguire una determinata azione utilizzando la S Pen, le dita o entrambe.

Samsung lavora allo sviluppo di una nuova S-Pen da integrare sul Note 9

 

La nuova funzionalità è introdotta da una nuova interfaccia utente con un menu rapido. Questo consente di creare una memo usando la S Pen mentre si cancella una parola o una lettera tramite il dito. Oltre ad usare il dito per cancellare del testo, sarà possibile anche  eseguire altri gesti. Troviamo il tocco multiplo, un doppio tocco, un tocco lungo, trascinare, sfogliare, premere o scorrere per effettuare determinate azioni.

E’ possibile creare anche dei modelli usando le dita, come rivelato dal documento del brevetto. La S Pen ridisegnata consente di cancellare usando la parte in fondo. Il brevetto mostra due varianti dello strumento. Una è simile allo stilo del Galaxy Note 8 con un pulsante nativo per cancellare il testo. Un’altra è simile al modello 2013 della penna con una gomma attaccata nella parte bassa. Vale la pena sottolineare che questi gesti si applicano su vari tipi di display. Tra questi troviamo schermi LCD, AMOLED, un display flessibile o un display flessibile trasparente.