Fastweb e la fatturazione mensile
Fastweb e la fatturazione mensile

In queste ultime settimane non si fa altro che parlare del ritorno alla fatturazione mensile obbligatoria, voluta dalla legge n.172 del 4 dicembre, di tutte le pay TV e operatori telefonici. Dopo Tim, Vodafone, Wind e Tre Italia, anche Fastweb ha comunicato ai propri clienti che dal 26 marzo 2018 i rinnovi saranno su base mensile.

L’operatore l’ha comunicato tramite una nota sul sito ufficiale. Finalmente quindi anche il noto gestore ha comunicato le tanto attese date e modalità di adeguamento alla fatturazione mensile, che ricordo, è obbligatoria entro il 5 aprile 2018.

Fastweb ritornerà alla fatturazione su base mensile a partire dal 26 marzo 2018

Dopo la tanto parlata pubblicità ingannevole, Fastweb preferisce far parlare di sé comunicando le date ufficiali del ritorno ai rinnovi mensili. A differenza degli altri operatori, Fastweb preferisce dividere i clienti ricaricabili, che si adegueranno dal 26 marzo 2018, dai clienti che hanno un’offerta fissa o mobile ma in abbonamento, che invece vedranno adeguata la propria offerta a partire dal 5 aprile 2018.

Leggi anche:  Wind: aumenti delle offerte del 10% per via delle rimodulazioni, clienti in rivolta

Inoltre, i clienti con linea fissa o in abbonamento vedranno recapitarsi il conto Fastweb ogni primo giorno del mese anziché ogni 8 settimane. L’operatore comunica anche la possibilità di un’eventuale rescissione del contratto che potrà avvenire senza penali dal 6 marzo al 5 aprile 2018.

Come con gli altri operatori, il costo annuale dell’offerta non cambierà ma verrà solo diviso per dodici mensilità invece di 13. Subirà quindi un aumento dell’8,6% mensile.