whatsapp

Quale è il motivo per cui molti utenti odiano i gruppi su WhatsApp? Se fate questa domanda in giro, a parenti ed amici, in molti vi risponderanno con un’unica parola: confusione.

Il caos, nella maggior parte delle conversazioni di gruppo, regna sovrano. Basta perdersi cinque minuti di messaggi e ci si ritrova ingolfati di testi e note vocali da leggere e da ascoltare.

A breve gruppi meno confusionari su WhatsApp

WhatsApp è sempre vicina alle richieste dei propri clienti ed in queste ore sta lanciando un nuovo aggiornamento che potrebbe far ritornare la passione verso i gruppi.

Attraverso lo strumento del “tag“, gli sviluppatori hanno provato a riordinare le chat con molti membri.

Quando ci saranno lunghe conversazioni, per scoprire chi e come ci ha chiamato in causa attraverso l’apposito “tag”, ci sarà un tasto in basso a destra che ci rimanderà alla parte di discussione per noi interessante. In questo modo, riusciremo ad evitare lunghe serie di messaggi e non dovremo più giocare all’ago nel pagliaio per orientarci.

A riferirci della novità è stato il canale Twitter sempre molto informato, WABetaInfo. Nelle prossime ore il team di sviluppo di WhatsApp andrà a testare questa funzione attraverso una serie di versioni beta. Se l’esperimento dovesse rivelarsi felice, è possibile attendersi un rilascio totale entro le prossime settimane.

L’importanza dei tag

Ricordiamo, a chi utilizza con frequenza i gruppi, che lo strumento del “tag” è già presente nella piattaforma. Al fine di evitare labirinti e misunderstanding, è sempre bene utilizzare tale feature.