WhatsApp: il 2018 porta un danno enorme, miliardi di conversazioni a rischio spia

WhatsApp decide ogni giorno quelle che sono le sorti degli utenti in merito al da farsi, agli incontri di lavoro e molto altro ancora. Le soluzioni offerte sono davvero innumerevoli e spesso risultano anche molto agevoli da usare per tutti. C’è da dire che infatti proprio per questi aspetti, l’app è diventata quel che oggi è.

Gli utenti non fanno altro che osannare la piattaforma, le persone continuano ad iscriversi e tutti ammirano incondizionatamente l’app migliore di sempre. C’è da dire però che, almeno a quanto pare, non è tutto perfetto. Ci sarebbero degli aspetti tutt’ora da migliorare, soprattutto per salvaguardare gli utenti. 

WhatsApp, una falla nella sicurezza porterebbe davvero tantissimi problemi

Tutti hanno decantato le capacità di WhatsApp quando è stata introdotta ufficialmente la crittografia end-to-end per i messaggi. Proprio questa nuova soluzione ha permesso che gli utenti stessi si sentissero più protetti e tutelati da agenti esterni.

Sembra però che questa situazione non abbia messo fine a tutti i pericoli che possono arrivare. Ci sarebbe infatti una falla nel sistema che metterebbe ad oggi a rischio miliardi di conversazioni diverse. 

Più in particolare, il buco presente nel sistema di sicurezza di WhatsApp permetterebbe a qualcuno di entrare nelle conversazioni di gruppo. Così facendo, gli utenti correrebbero rischi enormi.

Potrebbero infatti essere spiate, oltre alle conversazioni, numeri di telefono, immagini, nickname e magari altri dati personali ancora più preziosi. Attualmente pare che non ci siano precauzioni che possiamo consigliarvi in merito ma sicuramente gli sviluppatori sono al lavoro per risolvere il tutto.