Doogee V
Doogee V sarà ufficializzato nei prossimi mesi

Doogee V è uno smartphone top di gamma (almeno nell’intento) che sarà presentato nei prossimi mesi dal gruppo asiatico. Il dispositivo ha fatto molto discutere di sé nell’ultimo periodo a causa dell’eccessiva somiglianza a Samsung Galaxy S8/S9 e iPhone X. Sì, avete capito proprio bene. Il terminale non è altro che un ibrido tra i design dei due dispositivi. Parte frontale quasi del tutto simile al melafonino di casa Apple; posteriore che ricorda la tradizionale estetica dei flagship Samsung.

Doogee V: la fonte è una garanzia, come sempre Evan Blass

La notizia ufficiosa arriva da una fonte del tutto attendibile. Per l’ennesima volta, il celebre giornalista statunitense Evan Blass è riuscito a mettere le mani sul design definitivo (o presunto tale) di un nuovo device. Attraverso un tweet, dunque, sono stati confermati design ed alcune specifiche del dispositivo. In particolare, Doogee V sarà caratterizzato da un display quasi borderless da 6.2 pollici e da un sensore di impronte digitali al di sotto dello stesso schermo, una tecnologia tanto richiesta dagli utenti ma per ora inesistente sul mercato. Le altre specifiche tecniche (non ancora confermate) potrebbero essere le seguenti:

  • display da 6.2 pollici con risoluzione Full HD+ (18:9);
  • processore octa-core MediaTek P40 (4 x 2.0GHz ARM Cortex A73, 4 x 2.0GHz ARM Cortex A53);
  • GPU ARM Mali-G72 MP3 700MHz;
  • memoria RAM da 6 GB;
  • storage interno da 128 GB (wow!), espandibile mediante scheda micro-sd fino a 256 GB;
  • doppia camera posteriore da 21 +21 MP con dual tone flash-LED ed AF Rear;
  • doppia camera anteriore da 16 + 16  MP con flash LED;
  • batteria non removibile da 4200 mAh;
  • Android 8.0 Oreo;
  • colori disponibili: nero ed oro.
Leggi anche:  Galaxy S9, dalla Cina arriva il primo clone del nuovo top gamma con hardware mostruoso

La cosa che forse appare più eclatante è il famigerato notch di Apple, copiato spudoratamente nella parte frontale (anche se a quanto pare anche Huawei ha intenzione di imitare il colosso californiano sul suo prossimo P20). Per il resto, volere/volare, il dispositivo ha tutte le carte in regola per competere con i migliori top di gamma del 2018. Non ci resta che avere conferme ufficiali riguardo la commercializzazione del dispositivo (probabilmente prima metà del 2018) ed il suo prezzo di vendita (che dovrebbe attestarsi al di sotto dei 400 euro). Faremo il possibile per testarlo in anteprima per voi e farvi sapere se effettivamente vale la pena acquistarlo.