WhatsApp-logo-copyWhatsApp negli ultimi anni è diventata un pilastro della comunicazione mondiale. È l’applicazione di messaggistica più utilizzata al mondo. È possibile mandare messaggi, foto, video, messaggi vocali. Dopo l’acquisizione da parte di Facebook Inc è anche possibile pubblicare storie, come in Facebook e Instagram (anch’essa acquistata da Facebook) che scompaiono dopo 24 ore dalla pubblicazione. Ultimamente sono state introdotte anche moltissime funzioni, come la possibilità di mandare messaggi vocali senza tenere continuamente il dito sul microfono, sono state aggiunte anche molte opzioni per i gruppi.

Tutte queste nuove funzioni hanno sicuramente fatto piacere alla maggior parte degli utenti, dall’altra parte però c’è il fatto che, ultimamente, l’applicazione ha delle ore in cui non funziona. Ultimo esempio è quello della sera di Capodanno, il 31 dicembre 2017 l’applicazione si è fermata per più di un’ora quasi in tutta Europa. Probabilmente per i troppi messaggi di auguri inviati, ma certo è che, era sicuramente previsto un invio di messaggi così alto in quella notte (come tutti gli anni). Alcune volte quindi i server di WhatsApp non tengono il passo ai messaggi inviati.

Se vi accorgete che WhatsApp non funziona, i motivi possono essere moltissimi. Prima di tutto bisogna capire se il problema è diffuso o se il problema è solo sul vostro smartphone. Prima di tutto bisogna controllare la connessione, questa è la cosa più importante, perché come tutti saprete l’applicazione non funziona senza una connessione internet attiva. Controllate quindi attraverso le impostazioni del vostro telefono le connessioni Wi-Fi e la rete dati.

Leggi anche:  WhatsApp: il messaggio truffa che minaccia le carte di credito degli utenti

Ecco cosa fare per verificare che WhatsApp stia funzionando

Successivamente controllate se le notifiche sono attive, può capitare infatti di disattivare involontariamente le notifiche o di silenziare gli avvisi. Entrate quindi nel menù delle impostazioni di WhatsApp e cliccate su notifiche controllando così se sono tutte attive.

Un’altra operazione da fare è quella di controllare se WhatsApp Web è attivo. Molti dei problemi causati al funzionamento dell’applicazione sono dovuti al fatto che sia aperto su un computer e quindi si creano problemi avendo aperto la stessa applicazione su due dispositivi diversi. Cancellate successivamente la cache, per farlo basta aprire il menù delle impostazioni all’interno dello smartphone e cliccare su app>whatsapp>memoria e infine cancella cache.

Se anche con quest’ultima operazione, la vostra app di messaggistica non va, è sicuramente un problema diffuso. Ultimamente gli utenti che si trovano in difficoltà con l’applicazione, condividono il loro stato nei social usando l’hashtag #whatsappdown. Molto spesso è stato utilizzato negli ultimi mesi. Se scrivendo questo hashtag, nelle ultime notizie vi escono degli articoli datati in giornata, sicuramente è un problema diffuso e non solo del vostro smartphone.

Riguardo a questi “blackout”, WhatsApp non ha mai fatto nessuna dichiarazione, non si sanno quindi i motivi (a parte il fatto del 31 dicembre) del perché WhatsApp non funzioni. In molti suppongono che alcuni sviluppatori facciano delle prove sull’applicazione senza avvisare gli utenti.