Sky-Q-funzioni-prezzi

Anche se è arrivato soltanto da poco nelle case di numerosi italiani, Sky Q nel 2018 è già pronto a rifarsi il look. La nuova piattaforma rivoluzionaria della pay tv si è posta l’obiettivo di cambiare la visione della televisione attraverso l’introduzione di strumenti innovativi legati all’utilizzo di internet.

Sky Q lancia le prime novità per il 2018

Registrazione di quattro show contemporanei, visione in tutte le sale di una casa, intercambiabilità tra decoder e mobile device, presenza di app esclusive sono le componenti principali del servizio.

Nonostante le novità succose del lancio, Sky Q nel 2018 è già pronta a subire un’ulteriore evoluzione verso uno sviluppo in costante divenire. Saranno due, almeno secondo gli annunci attuali, le sorprese che tutti gli abbonati dovranno attendere: l’introduzione del 4K HDR e la presenza del box “Black” in compresenza con l’attuale “Platinum”.

Il 4K HDR e il pacchetto Black

L’ultra alta definizione arriverà in pianta stabile nel corso della prossima primavera. Sky punterà molto su questa tecnologia che dovrà ripetere le fortune dell’HD. In attesa di scoprire come andrà l’asta per i diritti sulla Serie A, l’emittente garantirà la visione delle partite della prossima Champions League con il 4K.

Leggi anche:  Sky e Fastweb, chiamate illimitate, internet e il meglio della pay tv in unico prezzo

Anche il box “Black” dovrebbe arrivare nel corso della prossima primavera. Sky Q versione “Black” si prepara ad essere un servizio semplificato rispetto a quello attualmente presente sul mercato. Con “Black” gli utenti dovranno rinunciare all’utilizzo del decoder “Mini” per la visione dei contenuti in tutta la casa e potranno usufruire delle feature di “Q” su un unico televisore, oltre che su smartphone e tablet.