Dopo aver visto alcuni casi riguardanti le truffe che stanno colpendo la nota applicazione di messaggistica istantanea, la notizia che stiamo per annunciare, potrebbe mettere veramente a rischio la privacy di tutti gli utenti di WhatsApp. Anche se non si tratta di una conferma ufficiale, ma solamente di un indiscrezione, bisogna stare con gli occhi aperti.

Secondo le ultime indiscrezioni, alcuni studenti dell’università di Bochum (Germania) attraverso una ricerca effettuata a tale proposito, avrebbero individuato un bug di WhatsApp che consentirebbe agli hacker di infiltrarsi nelle chat dei gruppi, non garantendo piena sicurezza nei dati sensibili degli utenti.

Come individuare queste infiltrazioni

Sempre da quello che è emerso nelle ultime ore, le persone che controllano i server della nota applicazione, potrebbero inserire nei gruppi dei nuovi contatti, senza ricevere l’autorizzazione da parte degli amministratori. Questo comporterebbe ad un rischio notevole della propria privacy, visto che i ‘nuovi’ membri aggiunti avrebbero l’accesso a tutti i messaggi scambiati all’interno della chat dei gruppi.

Leggi anche:  I messaggi SMS cercano di detronizzare WhatsApp

A riguardo, se ci dovessero essere delle infiltrazioni da parte degli hacker, gli utenti del gruppo possono riconoscerle, una volta che il ‘nuovo’ membro è stato aggiunto all’interno della chat. Tutto è reso possibile, grazie alla ricezione della notifica di inserimento di un nuovo partecipante al gruppo, la quale compare ogni qual volta viene effettuata questa operazione.

Vi consiglio di rimanere aggiornati su questa vicenda, rimanendo collegati con il nostro sito di TecnoAndroid.