La tastiera fisica su un dispositivo come gli smartphone è una cosa ormai datata, una caratteristica da palmari degli anni 90 se si pensa ad un’intera tastiera QWERTY, con annessi e connessi. Certo, in molti hanno provato a riportare in auge questa tecnologia, facendo leva più su fattore di nostalgia che di funzionalità, e di fatti nessuno è riuscito veramente nell’intento; anche BlackBerry si è dovuta arrendere al sogno di una tastiera fisica.

Basta un hardware di tutto punto?

Gemini, così si chiama la creazione di Planet Computer, una startup britannica che ha sfruttato Indiegogo per raccogliere i fondi necessari alla creazione, arrivando a raccoglierne il triplo previsto. Ora è stato presentato al CES in tutta la sua bellezza.

Il dispositivo si basa su un processore MediaTek Helio X27, è accompagnato da 4 GB di RAM e 64GB di memoria interna. Presenta anche una fotocamera frontale, in fondo vuole imitare uno smartphone, e la batteria è da 4.220 mAh. Lo schermo è di 5,9 pollici e ha una risoluzione di 2.160 x 1.080. Di base parte con Android come sistema operativo, per essere precisi la versione Nougat 7.1.1, ma sarà disponibile anche l’avvio con Linux.

Leggi anche:  Facebook sembrerebbe intenzionata a produrre un dispositivo chiamato Portal

Sono previste due versioni di questo dispositivo: una 4G e una Wi-Fi. Non possono ancora essere comprati, ma solo prenotati. La versione 4G verrà a costare 399 dollari mentre quella Wi-FI 499. Entrambi, una volta l’arrivo alla vendita al dettaglio, con molta probabilità costeranno 200 dollari in più.

Chi l’ha provato l’ha definito con un dispositivo solido, molto facile e comodo da usare, soprattutto per lavorare. Qualcuno ha anche avuto difficoltà a tornare indietro dopo i giorni di prova.

Ora probabilmente in molti impazziranno a questa notizia, ma bisogna prima vedere come reagirà una volta uscito sul mercato, se resisterà o se verrà presto dimenticato come gli altri dispositivi del genere con tastiera QWERTY.