iphone-flessibileApple ha deciso di includere nel nuovo modello di iPhone X – quello che presumibilmente vedremo debuttare i prossimo anno? – uno schermo flessibile che consentirà a produttori e utenti di piegare lo schermo grazie alla tecnologia OLED.

Sull’onda delle ipotesi e delle indiscrezioni, questo nuovo modello è previsto sul mercato a settembre di questo nuovo anno. Ma le ipotesi sono facilitate dal fatto che Cupertino è solito fare presentazioni proprio in quel periodo dell’anno.

Secondo chi fa parte dell’ambiente Apple in California, la società ha già commissionato ai distributori di schermi OLED componenti sufficienti per una produzione di massa di dispositivi con queste caratteristiche. Inoltre, per raggiungere questi risultati, l’azienda è intenta nello studio di particolari LED dal novembre dello scorso anno e pare abbia commissionato prototipi di prodotti per testare le loro capacità.

D’altra parte, l’arrivo di iPhone X demarca il decimo anniversario dal lancio del primo iPhone e l’azienda Samsung Electronics Co., la sua più grande in competizione con Apple, sarà il distributore iniziale dei suoi schermi OLED ed ha già adottato la stessa tecnologia nei propri dispositivi, come Galaxy S6 Edge.

Leggi anche:  Apple Music propone nuove offerte per gli studenti in nuovi paesi

Oltre al nuovo display di cui sarà dotato il prossimo iPhone, potrebbero anche cambiare in questo modello l’attuale caricabatterie USB-C standard e potrebbe anche veder rimuovere il pulsante Home del dispositivo – cosa già avvenuta in X ma non in iPhone 8. Questo nuovo modello avrà un costo di circa mille dollari, secondo gli specialisti; quindi ci si manterrà sugli standard attuali.

Tuttavia, c’è da precisare, che queste sono solo supposizioni. Niente è stato confermato e tantomeno la stessa Apple si è pronunciata in merito. Certo è che di smartphone con display flessibili se ne parla già tempo. Toccherà solo vedere chi arriverà prima a produrlo realmente: Apple o Samsung?