chrome os android play store
È stato fatto un ulteriore passo in avanti per il supporto completo alle applicazioni Android su Chrome OS

Chrome OS è il sistema operativo sviluppato da Google e basato su kernel Linux. Il sistema operativo è al momento preinstallato su dispositivi come i Chromebook e ovviamente lo sviluppo procede grazie al programma beta.

Dopo aver integrato le applicazioni Android e il supporto al Play Store su Chrome OS, adesso gli utenti si sono accorti di una novità arrivata con l’ultima beta 64. Infatti il sistema sta diventando sempre più simile ad un OS desktop che ad una versione modificata del sistema del robottino.

Adesso le applicazioni Android verranno eseguite in parallelo. In questo modo si evita che all’apertura di una nuova app, le precedenti vengano messe in pausa quando non sono visualizzate. Ovviamente questo sistema ha un chiaro scopo su mobile, evitare il consumo indesiderato di risorse per app che non vengono utilizzate. Su desktop invece l’utente ha esigenze diverse, soprattutto quello di lavorare con più app aperte in contemporanea che possano funzionare appieno entrambe.

Leggi anche:  Getty Images cederà i suoi contenuti a Google

La nuova beta di Chrome OS introduce un nuovo toggle nel menù dedicato agli sviluppatori che permette di attivare o disattivare questa funzione. Una volta abilitato, le app Android si comporteranno come su un classico sistema desktop come Windows o macOS.