ASUS ZenFone 4
Buone notizie per i possessori di ASUS ZenFone 4. Lo smartphone ha iniziato a ricevere l’aggiornamento ufficiale ad Android 8.0 Oreo. Il produttore asiatico lo aveva già anticipato ma adesso è ufficiale e il rilascio è già partito in tutto il mondo. Si tratta della versione 15.0405.1711.76 che sta interessando i modelli ZE554KL di ZenFone 4.

LEGGI ANCHE: Wind Smart 7 Gold di nuovo disponibile, link per attivarla

Le novità sono diverse e abbiamo deciso di riassumerle in basso insieme alle istruzioni su come preparare lo smartphone prima dell’aggiornamento, considerata la sua importanza, e su come installarlo tramite OTA. Ecco tutti i dettagli.

ASUS ZENFONE 4, TUTTE LE NOVITÀ INTRODOTTE CON ANDROID 8.0 OREO

Il changelog ufficiale riporta l’introduzione di Android 8.0 Oreo, la possibilità di richiamare il drawer delle applicazioni tramite uno swype dal basso e piccoli cambiamenti all’interfaccia di sistema, adesso ancora più user friendly. Note di rilascio striminzite visto che solo l’arrivo di Oreo rivoluziona il sistema operativo.

Leggi anche:  Sony Xperia X e X Compact, disponibile Android 8.0 Oreo con tante novità

Nello specifico saranno riviste completamente le notifiche e la loro visualizzazione, esordirà la modalità picture in picture insieme alla selezione intelligente del testo che anticipa l’utente nei copia e incolla. I possessori di ZenFone 4 potranno notare un deciso miglioramenti nell’accensione e nell’utilizzo delle applicazioni, adesso gestite diversamente.

Una gestione che interessa i processi in background e migliora dunque l’autonomia della batteria. Prima di aggiornare vi consigliamo di eliminare tutti i contenuti multimediali superflui o di cui potete fare a meno, e di eliminare le applicazioni che non utilizzate. A quel punto eseguite un backup completo del dispositivo.

Una volta seguiti tutti i nostri consigli non vi rimane che attendere la notifica che segnala la disponibilità di Android Oreo. Una volta ricevuta non dovrete far altro che selezionarla e avviare prima il download e poi l’installazione con la batteria completamente carica. Potrebbe essere necessario un reset alle impostazioni di fabbrica se riscontrate anomalie.