bambini-smartphone-scuolaGli smartphone e il WiFi nuocciono gravemente alla salute, una nuova ricerca conferma ciò che da tempo molti di noi temono. L’esposizione alle onde elettromagnetiche emanate dai dispositivi portatili (come smartphone) modem WiFi sono malevole.

Da tempo si discute della correlazione tra onde elettromagnetiche e tumori. Le prove a favore sono veramente moltissime, ma in questi giorni è stata pubblicata una nuova ricerca che conferma i possibili problemi.

Smartphone e WiFi causano tumori e aborti

Stando a quanto pubblicato su Scientific Reports, l’esposizione ai campi elettromagnetici generati da smartphone, tablet e WiFi aumenta il rischio d’aborto del 270% rispetto alla normalità. Lo studio, realizzato presso il Kaiser Northern California, è stato condotto su 913 donne in gravidanza. Ognuna di esse ha indossato un dispositivo, il cui compito era di monitorare quanto fossero esposte ai campi magnetici nel corso delle 24 ore.

Al termine dell’esperimento è stato stabilito che il 10,4% delle donne ha subito un aborto, con un grande picco di esposizione ai campi in questi soggetti. Il rischio di aborto è quindi tre volte superiore rispetto al normale.

Leggi anche:  Sony continua a fallire nel settore mobile

Naturalmente nessuno di noi, ormai, può vivere senza lo smartphone. Il consiglio è di limitarne l’utilizzo al massimo, ma sopratutto di non tenerlo sul comodino acceso di notte e di chiamare con auricolari (tenendolo il meno possibile vicino all’orecchio quando chiamate).