Migliori offerte Tim, Vodafone e Wind Tre
Tim, Vodafone e Wind Tre

Il nuovo anno si aprirà con una bella sorpresa per tutti noi: le tariffe telefoniche ritorneranno al loro passato con il passaggio dall’attuale fatturazione ogni quattro settimane a quella mensile. Gli esposti dell’AGCOM e le proteste dei consumatori hanno avuto quindi seguito anche grazie all’azione del Governo, entrato nel vivo della faccenda negli ultimi mesi.

Cosa cambia per TIM, Vodafone e Wind Tre

Confermato quindi il ritorno alla fatturazione old style ci si chiede cosa cambierà per TIM, Vodafone e Wind Tre, ovvero i provider interessati dal provvedimento.

Sulla base della legge 172/2017 entrata in vigore (tramite la legge di Bilancio 2018) il 6 Dicembre, AGCOM ha fatto sapere agli operatori telefonici che l’adeguamento per le tariffe deve essere previsto entro e non oltre il prossimo 4 Aprile 2018.

TIM, Vodafone e Wind Tre potranno quindi decidere di scegliere la via dura, adeguandosi alla novità solo in prossimità della data limite, o scegliere di cedere. In tal caso, saranno attese già dai primi mesi del 2018 grosse novità con promozioni inedite basate su pagamento mensile.

I provider, inoltre, avranno anche l’opportunità di intervenire sulle iniziative attualmente in listino con rimodulazioni di prezzo. In questo senso, AGCOM sottolinea come eventuali rimodulazione saranno analizzate al dettaglio, onde evitare un carico enorme per le tasche dei consumatori.

Il proseguo della querelle

La querelle che vede come protagonisti TIM, Vodafone e Wind Tre con AGCOM proseguirà anche nelle prime settimane del 2018. La speranza è che si arrivi presto ad una soluzione condivisa in grado di sorridere ai consumatori.