Pokémon GoLa AR (augmented reality) o realtà mediata dall’elaboratore si riferisce al miglioramento della percezione sensoriale mediante informazioni modificate elettronicamente, non altrimenti percepibili.

Gli strumenti attraverso i quali si raggiunge la realtà aumentata sono dispositivi mobili quali smartphone, PC, Ipad o comunque qualsiasi altro dispositivo elettronico dotato di una webcam e di casse audio o auricolari e di altri strumenti come guanti che forniscono informazioni multimediali aggiuntive. Lo scopo principale della AR è quello di arricchire la realtà con un insieme di informazioni sovrapposte alla vista, aumentandone la percezione sensoriale.

La mediazione avviene in tempo reale e tali informazioni possono divenire interattive e manipolabili a livello digitale. I primi a portarla alla luce, sono stati i Google Glass che attraverso un piccolo display che riempiva il campo visivo, dava informazioni sull’ambiente circostante di chi indossava gli innovativi occhiali.

Pokémon Go AR+, ka rivoluzione per il gioco

Niantic Inc, una delle maggiori società di sviluppo software degli States è divenuta nota soprattutto per lo sviluppo dei giochi per cellulari di realtà aumentata. Pokémon Go per iOS e Android, realizzato nel 2016 in collaborazione con la The Pokémon Company, è stato un vero successo creando un boom di cercatori di Pokèmon di tutte le età e nazionalità.

L’innovativo sistema Niantic fa uso di tecniche geo spaziali di indicizzazione e filtraggio in tempo reale elaborando più di duecento milioni di azioni di gioco al giorno. Il successivo passo di Niantic non poteva essere dunque quello di apportare novità a questo campo e attraverso il gioco che più di ogni altro ha fatto avvicinare milioni di persone, per nostalgia o per curiosità al fantastico mondo dei Pokèmon. AR+ è una nuova versione apportata da Niantic con una serie di miglioramenti rispetto alla precedente, utilizzerà la tecnologia per la realtà aumentata Apple ARKit.

Leggi anche:  Pokemon GO, le novità di Geannaio 2018 in arrivo per Android ed iOS

Per iniziare, la percezione delle creature digitali avrà una migliore qualità, sembreranno infatti più reali e più grandi rispetto ai mostri digitali della prima versione. Inoltre, i Pokèmon saranno meglio agganciati e ancorati al terreno e i movimenti di coloro che si destreggeranno per catturarli risulteranno in tal modo più fluidi e meno bruschi. La maggiore fluidità e furtività dei giocatori sarà premiata con una serie di punti bonus e i movimenti meccanici e meno fluidi saranno percepiti dai mostri digitali che potrebbero spaventarsi e di conseguenza scappare. La realtà aumentata, attraverso la profondità di campo, permetterà ai giocatori di avere la sensazione di toccare i simpatici animaletti. Chi però riuscirà ad avvicinarli senza spaventarli, otterrà il bonus “esperto” che darà accesso ad una serie di punti XP extra.

La modalità AR+  sarà disponibile per Apple iPhone (anche se dal 6s in avanti), sugli iPad (di quinta generazione) e su tutti gli iPad Pro. I dispositivi, inoltre,  dovranno essere obbligatoriamente aggiornati con iOS 11.