tim, wind, tre e vodafoneUsare Caller ID, può essere uno strumento utile per rivelare l’identità della maggior parte dei chiamanti, molte persone usano tecniche per nascondere il loro numero.

I telemarketing, così come i burloni, possono utilizzare il blocco delle chiamate per effettuare chiamate anonime, impedendoti di sapere chi c’è dietro quel numero “privato” o “sconosciuto”. Fortunatamente, tuttavia, ci sono modi per rintracciare queste chiamate e rivelare l’identità del chiamante. I metodi variano in termini di prezzo e difficoltà, quindi scegli il metodo più adatto alla tua situazione.

Tieni a portata di mano un registro di tutte le date e orari in cui ricevi chiamate da numeri anonimi. Parla con la tua compagnia telefonica per impostare Call Trap. Questo è un servizio gratuito, ma è anche temporaneo. Per un periodo che può durare fino a un paio di settimane, la compagnia metterà una traccia sulla tua linea e ti terrà un registro di tutte le chiamate in arrivo. Alla fine del periodo di due settimane, puoi fare un riferimento incrociato con il registro delle chiamate che hai mantenuto con la compagnia telefonica. Tra le due serie di informazioni, puoi scoprire chi ha effettuato le chiamate anonime.

Parla con la tua compagnia telefonica per iscriverti a un servizio chiamato Call Trace. Con un piccolo contributo mensile, avrai la possibilità di tracciare le chiamate anonime provenienti dalla tua zona. Dopo aver ricevuto una chiamata “Privata”, “Limitata” o “Sconosciuta”, componi semplicemente * 57 e le informazioni sul chiamante vengono reindirizzate alla tua compagnia telefonica.

Registrati per un servizio chiamato TrapCall (vedi link in “Risorse”). Iscriviti ad un piano di servizio mensile che si adatta alle tue esigenze. Quando si riceve una chiamata anonima, basta premere il pulsante “Ignora” o “Termina chiamata” per rifiutare la chiamata. Questo attiva automaticamente il numero da inviare al database di TrapCall, dove verrà referenziato e identificato. Poco dopo, riceverai un messaggio di testo con l’identità del chiamante anonimo.

Contattare le forze dell’ ordine, nel caso in cui la natura delle chiamate ti fa sentire veramente minacciato o molestato sessualmente, è meglio coinvolgere la polizia. Possono mettere una traccia sulla tua linea e aiutarti a rintracciare il chiamante. Possono anche fare un riferimento incrociato con il tracciatore di linea con il registro che hai conservato per le prove in tribunale.

Un consiglio è quello di utilizzare discrezione quando si sceglie il metodo per tracciare le chiamate anonime. Ad esempio, non contattare le forze dell’ordine se una chiamata scherzo si verifica una volta. Questo metodo è il migliore per le chiamate continue e moleste.

Non vi bastano queste soluzioni? Guardate il nostro video: