Con una mossa a sorpresa, ma neanche tanto visto che non è la prima volta, BlackBerry ha annunciato di continuare a supportare BB10. Al sistema operativo della compagnia canadese sono stati garantiti altri due anni di vita, fino al 2019.

BB10

Rilasciato nel 2012 rappresentava l’ultima grande speranza di BlackBerry per la creazione di una moderna piattaforma per smartphone. Ovviamente lo scopo era quello di offrire le principali applicazioni presenti anche sui dispositivi Android e iOS e allo stesso tempo riuscire a competere da concorrente valido.

L’azienda ha fatto di tutto per far funzionare la propria creazione. Anche se è riuscita ad ottenere il supporto per le applicazioni Android nel 2015 ha dovuto rinunciare con il rilascio di BlackBerry Leap. Il canto del cigno prima di passare sotto Android.

A conti fatti l’uso di questi dispositivi è diventato quasi uno stile di vita. Chi lo usa probabilmente lo fa per via della tastiera, di quello che il dispositivo rappresenta.

Neanche BlackBerry sembrerebbe essere sicura del motivo per cui sta portando avanti ancora il proprio sistema operativo. Lo dimostra il fatto che l’azienda cercherebbe di convincere i propri fan possessori dei modelli più vecchi a passare a dispositivi come il KeyOne, smartphone che sfrutta Android.

Anche se il supporto raggiungerà la fine del decennio alcune parti potrebbero comunque venir disabilitate prima. Alcune di queste sono l’app Store, il sito Travel di BlackBerry e il servizio di videochiamata di Playbook.

Se avete di fianco a voi uno di questi dispositivi, o in mano, forse vi conviene ragionare un attimo sul da farsi.