Vodafone decide di rispondere alle domande della community e spiegare finalmente cosa cambia con la decisione di tornare ad una fatturazione mensile ogni 30 giorni.

Qualche settimana fa l’azienda aveva annunciato di voler tornare alla fatturazione mensile, a partire dal 15 dicembre. I giorni sono trascorsi inesorabili, ma ad oggi, 18 dicembre, non si sono ancora ricevute notizie in merito alla vicenda.

I ragazzi di MondoMobileWeb hanno voluto contattare direttamente il servizio clienti di Vodafone per cercare nuove conferme e spiegazioni su come cambiano le promozioni con il ritorno ai 30 giorni.

Vodafone chiarisce tutto: ecco cosa cambia

La data entro cui le varie realtà dovranno tornare ad una fatturazione mensile è il 4 aprile 2018. La legge, entrata ufficialmente in vigore il 6 dicembre 2017, offre 120 giorni per l’adeguamento.

Nessun rimborso è previsto per gli utenti, la legge lo prevede solamente nell’eventualità che gli operatori telefonici tornino alla fatturazione ogni 28 giorni (dopo il 4 aprile 2018) o ritardino nel proporre bollette mensili. In questo caso, invece, avrete diritto a ricevere 50 euro, a cui si sommerà 1 euro per ogni giorno di ritardo.

L’adeguamento, infine, riguarderà anche le prepagate. Vodafone ha già avviato le modifiche dei sistemi informatici e informativi.

Nessuna conferma sul giorno effettivo di ritorno alla fatturazione mensile, il 15 dicembre è già trascorso. Restiamo in attesa di conoscere le prime promozioni ogni 30 giorni.