WhatsApp: privacy in grave pericolo, così vi spiano chat e dati personali

WhatsApp al momento attuale consente di sicuro agli utenti tantissime soluzioni davvero molto comode.

Non a caso ci ritroviamo di fronte alla app più scaricata al mondo e soprattutto più amata dagli utenti, i quali non possono più fare a meno di averla sul proprio smartphone.

Oltre però ad offrire tantissimi servizi, WhatsApp può procurare spesso anche alcune rogne ai propri clienti. Come infatti molti pensano, sulla nota applicazione di messaggistica istantanea circolano moltissime truffe.

Nelle ultime ore una nuova sarebbe stata perfettamente elaborata per mettere nei guai tutte le persone iscritte alla nota chat.

WhatsApp, la privacy è in pericolo

Certamente uno fra i metodi che racchiudono la maggior parte del pericolo e quello utilizzato per rubare i dati personali agli utenti. Sì mira infatti a documenti, codici appartenenti a carte di credito e tutto tramite il metodo delle catene, quelle che spesso vi inviano anche alcuni vostri amici.

Tutti i messaggi che vedete su WhatsApp che parlano proprio di tali truffe, contengono spesso un link misterioso con un sito non ben identificato.

Lo scopo è farvi cliccare ovviamente su di esso portandovi alla compilazione di alcuni moduli per il pagamento ad esempio di una multa. Compilandoli potreste concedere l‘autorizzazione per spiarvi le chat o per estorcervi dei soldi.

Molti utenti, ritrovandosi di fronte questo messaggio, hanno avuto paura pensando di essere caduti in qualche guaio, pagando così subito la somma richiesta. Non sapevano però di aver perso soldi e di essersi messi nel proprio smartphone degli spioni.

Peccato però che non esiste alcun modo per beccarsi una multa mediante WhatsApp o per beccarsi prodotti in regalo.

State sempre quindi molto attenti e non compilate mai form provenienti da link di WhatsApp, soprattutto se richiedono dati personali di carte di credito.