Tra i due colossi che attualmente dominano il mercato troviamo la già conosciuta AMD e la Nvidia. La situazione, anche prima di quella che possiamo considerare la rinascita di AMD, era caotica. La sfida tra le due compagnie era abbastanza agguerrita su tutte le fasce di prezzo e potenza. Da un lato avevamo AMD che a livello di Driver supporta di più i suoi prodotti, soprattutto quelli più vecchi, dall’altro abbiamo le schede di Nvidia con il minor consumo e maggior potenza.

L’anno scorso entrambe le compagnie hanno iniziato ad introdurre sul mercato nuovi modelli rendendo difficile una scelta. Dal lato della compagnia verde troviamo la serie 10 con la tecnologia Pascal mentre dal lato Rosso le Radeon RX Vega. Ma quali sono le migliori? Dipende da cosa si cerca.

Le schede video

Per diversi motivi si può considerare la GeForce GTX 1060 di Nvidia come la migliore per il suo ottimo rapporto prezzo-potenza. La scheda offre una piena risoluzione FullHD e con un po’ di overclock anche di più.

Se guardiamo in termini di pura potenza vince a mani basse la Nvidia GTX 1080 Ti. Con la sua frequenza di 1.480MHz e 11GB di ram GDDR5X ci permetterà tranquillamente di giocare a qualsiasi gioco in 4k. L’unica modo per ottenere più potenza sarebbe avendo due GTX 1080 in Sli.

La miglior scheda che permette una risoluzione in 2K sopra i 60 Fps è la GeForce GTX 1070 Ti. Un gradino più basso della 1080, ma molto meno costosa.

Con la AMD Radeon RX Vega 56 possiamo avere una scheda video che ci regge tranquillamente il FullHD e anche i 2K in certi casi. Più potente della controparte Nvidia reggerà meglio il futuro con i giochi sempre più esigenti. Unica pecca è che si surriscalda di più delle altre.

Trovandoci nell’era della Virtual Reality si può considerare la AMD Radeon RX Vega 64 come l’acquisto più indicato. Potenza di calcolo bruta quanto una GTX 1080, ma dal prezzo minore.

Se stiamo cercando una scheda video che ci permetta il minimo per giocare, ma sempre più delle schede integrate dei processori, abbiamo la GTX 1050. Con un prezzo appena sopra i 100 euro si possono giocare alla maggior parte dei giochi sopra i 60 Fps, a patto che facciamo dei compromessi con la qualità dell’immagine.

Come nel mercato dei processori di modelli ce ne sono a bizzeffe, anzi, la situazione è anche peggio. Oltre ai prodotti usciti direttamente dalle compagnie madre ci sono anche quelle brandizzate da aziende come Msi, Vga o Asus. Questo articolo, come l’altro, vuole essere una panoramica generale per aiutarvi a muovervi inizialmente.