TIM: finalmente ufficiale l'addio alle bollette ogni 28 giorni, ecco cosa cambia

Cosa c’è di peggio di rimanere senza cellulare quando si è all’estero? Di solito questo è uno dei peggiori incubi per tutti coloro che viaggiano al di fuori dei confini nazionali.

A causare l’assenza di smartphone ci possono essere vari motivi. Tra questi troviamo in primo piano le ragioni legate alla scheda SIM del proprio operatore. TIM, al fine di evitare noie del genere ai suoi utenti, ha deciso di promuovere un nuovo servizio di assistenza al cliente.

Come recuperare la SIM di TIM durante un viaggio all’estero

Tutti coloro che sono abbonati a TIM e che durante un viaggio fuori Italia dovessero per un motivo o per l’altro rinunciare alla scheda SIM (per deterioramento, furto o smarrimento) potranno richiedere al provider una nuova scheda.

La SIM arriverà all’indirizzo scelto dall’utente entro tre giorni lavorativi e sarà attiva da subito, effettuando una semplice telefonata. La richiesta dovrà essere inoltrata tramite call center 119.

Ad ora le città che prevedono spedizione della SIM da parte di TIM sono molte. Ve le elenchiamo qui di seguito:

Leggi anche:  Wind e Tre multate insieme a TIM e Vodafone, il 2018 inizia male ma i clienti esultano

“Parigi, Nizza, Cannes, Montecarlo, Monaco, Marsiglia, Tolosa, Bordeaux, Lione, Strasburgo, Nantes, Londra, Brighton, Birmingham, Liverpool, Manchester, Edinburgo, Belfast, Glasgow, Bonn, Berlino, Monaco, Francoforte, Hannover, Stoccarda, Freiburg, Mannheim, Vienna, Linz, Madrid, Barcellona, Valencia, Siviglia, Toledo, Bilbao, Amsterdam, Rotterdam, Lugano, Zurigo, Berna, Losanna e Ginevra”.