lg g7

Un nuovo brevetto presentato da LG ha rivelato che la compagnia coreana sta lavorando ad uno scanner sofisticato per il riconoscimento delle iridi. Il nuovo sviluppo tecnologico potrebbe arrivare appena in tempo per il lancio del prossimo top di gamma dell’LG G7. Non sarà solo in grado di sbloccare il dispositivo, ma vi aiuterà anche a proteggere le informazioni più sensibili. Lo scanner dell’iride funziona tramite luce ad infrarossi, ma LG ha sviluppato una fotocamera che può convertire automaticamente gli infrarossi a luce standard. Ciò porterebbe alla riduzione del numero di fotocamere e di sensori da installare nella parte anteriore. In questo modo, sarà possibile ridurre la grandezza delle cornici nella parte anteriore.

LG pronta ad introdurre uno scanner dell’iride nettamente migliorato

Lo scanner dell’iride mostra tutta la sua debolezza quando la persona non è posizionata direttamente di fronte alla telecamera o quando la luce ambientale non è sufficiente. Inoltre, una pupilla può variare di dimensioni, ad esempio a causa dell’illuminazione esterna. L’azienda coreana ha trovato una soluzione. Un brevetto recentemente pubblicato da WIPO descrive il funzionamento dello scanner dell’Iride di LG. Il dispositivo è dotato di una memoria, che è configurata per registrare e memorizzare un’immagine prestabilita. Un sensore di illuminazione può rilevare la luce ambientale ed il display è utilizzato per emettere della luce da una regione precisa. La fotocamera rileva quindi una seconda immagine dell’iride o un’immagine della pupilla.

 

Leggi anche:  LG G7: appare in un nuovo render con doppia camera frontale

Queste immagini sono confrontate tra loro, quando si trova una corrispondenza, l’autenticazione sarà completata con successo. Se lo smartphone non riesce a trovare la compatibilità, l’illuminazione del display viene regolata automaticamente per rilevare le differenze nella dimensione della pupilla. Inoltre, il dispositivo può mostrare un modello o un’immagine che l’utente è chiamato ad osservare. Se la verifica non riesce nuovamente, l’utente verrà informato tramite una notifica sullo schermo che gli indicherà cosa fare.