C’è sempre stata un’accesa competizione tra questi due brand, sia al livello delle compagnie stesse che al livello dell’utenza. Purtroppo c’è da dire che negli ultimi tempi c’è stato un periodo di stagnazione nel mercato. Intel dominava a mani basse nel mercato dei server, ma anche in quello delle CPU per computer, soprattutto per l’effettiva mancanza di un’alternativa di fascia alta di AMD. Ma adesso, con i nuovi prodotti della compagnia rossa, la competizione si è riaccesa.

Forte della presentazione dei nuovi modelli Ryzen di AMD i due colossi hanno ripreso ad azzannarsi. Tutto questo a beneficio dei consumatori in quanto i prezzi del momento sono perfetti per pensare ad un acquisto. Non solo. La grande varietà presente sul mercato di processori di fascia bassa, media e alta soddisfa qualsiasi portafoglio.

Intel

Una delle migliori CPU sul mercato rimane Intel Core i7-8700k. Era una promessa dell’azienda madre offrire il miglior processore per giocare, e così è stato. Con un poco mainstream hexa-core e la possibilità di overcloak risulta perfetta. La si può trovare sull’Amazon Tedesco a poco più di 400 euro.

Stesso discorso vale anche per l’i5-7600k. Un processore assai meno caro, poco più di 200 euro anche sull’Amazon nostrano, ma che risulta perfetto per il gaming sul computer.

L’Intel Core i7-7820X invece risulta essere migliore per il video editing. Un mostro octa-core che però ha bisogno di una scheda madre apposita. Il costo supera i 550 euro.

Siamo arrivati al‘i9-7980XE, un altro mostro di forza bruta da 18 core i quali riescono a raggiungere 4,8 GHz. Ha un costo che supera i 1800 euro e una necessità di potenza mai vista prima, ma se solo si ha pensato di acquistarlo evidentemente questi due non risultano problemi insormontabili.

AMD

Dopo aver presentato le prime CPU con architettura Zen l’unica preoccupazione era la pura potenza. Si questi processori erano i migliori in termini di qualità prezzo, ma poi è stato presentato Ryzen Threadripper 1950X e ogni dubbio si è dissipato. Si può considerare la migliore CPU di fascia alta con i suoi 16 core a 3,4GHz e con un prezzo su Amazon tra i 900/1000 euro.

Nella fascia media si può attribuire la vittoria ad AMD con la sua Ryzen 5 1600X. Offre più core, per soppesare una frequenza di lavoro più bassa, e un prezzo minore rispetto alla controparte. Un acquisto perfetto, infatti la si può trovare intorno ai 220 euro.

Anche nella fascia bassa AMD sfoggia un processore degno di nota. Pecca del prodotto è che si ha bisogno di una scheda video, ma se già si ha pensato all’acquisto anche di una GPU il problema non sussiste. Considerata la controparte Intel sulla stessa fascia di prezzo, 120/140 euro, le prestazioni sono tutte dalla parte di AMD.

L’argomento è molto più vasto e i dettagli da guardare sembrano non finire mai. Questo articolo voleva essere una panoramica su quello che quest’anno ci ha portato in fatto di CPU.