Honor 9

Honor è un’azienda ambiziosa, molto ambiziosa. D’altronde, non poteva essere altrimenti, essendo una costola di Huawei, azienda leader che nel giro di pochi anni è diventata il secondo produttore mondiale di smartphone.

L’azienda ora punta a diventare il più grande produttore di smartphone in India entro il 2020 e porterà presto nel Paese dell’Asia meridionale dispositivi Android più economici, come dichiarato  dal presidente George Zhao all’inizio di questa settimana. I device in questione avranno un prezzo bassissimo, non più di Rs. 10.000, cioè 155 dollari al cambio.

L’azienda vuole offrire ai propri clienti smartphone accessibili, così da conquistare uno dei mercati più importanti al mondo. Non mancheranno comunque smartphone midrange, come l’appena presentato Honor 7X – e del quale vi invitiamo a leggere la nostra recensione completa.

Zhao ha recentemente confermato che sia 7X che View 10 sono stati fabbricati interamente nel paese, sebbene quest’ultimo debba ancora debuttare ufficialmente in India – ed in tal senso, la presentazione nel Paese dovrebbe avvenire l’8 gennaio. Alla luce delle dichiarazioni del presidente, ci si aspetta che View 10 sia proposto ad un prezzo aggressivo, così da poter combattere ad armi pari con i device Xiaomi e Samsung.

Leggi anche:  OnePlus, sta iniziando ad "accontentarsi" contrariamente al suo motto?

Xiaomi e Samsung, si. Questi due colossi sono i primi in India per numero di smartphone venduti, e sarà molto difficile per Honor combattere contro nemici così agguerriti e forti. Ne è cosciente il signor Zhao, il quale descrive l’India come un mercato “molto, molto importante” e “speciale”.

L’India, il secondo più grande mercato di smartphone a livello mondiale dopo la Cina. Ecco perchè Honor dovrebbe presentare nuovi smartphone già nei primi mesi del 2018.