Con ritardo notevole, ma alla fine possiamo dirlo: anche YouTube decide di iscriversi alla moda (forse già passata?) del momento: le Storie. Dopo Facebook, Instagram e Twitter, il portale video di Google va ad implementare ancor di più il suo lato social con questo nuovo aggiornamento.

YouTube lancia le sue storie

Le storie di YouTube, a differenza di quelle prodotte da altre piattaforme, non saranno però accessibili a tutti. Solo i canali con oltre 10mila followers potranno utilizzare le Reels, nome che è stato coniato per diversificare l’onomastica rispetto ai servizi rivali.

A differenza di quanto accade con altri social, i video potranno avere durata massima di 30 secondi e cosa più importante non saranno eliminati dopo 24 ore. L’intenzione di YouTube, attraverso questo nuovo aggiornamento, è quella di dare agli utenti uno strumento in più per la promozione del canale personale.

Le Reels saranno personalizzabili con filtri, snickers e effetti grafici più disparati. Attraverso queste, inoltre, gli utenti potranno comunicare tra loro. Proprio come in Instagram o Facebook, le storie avranno una sezione ad hoc e la loro visualizzazione non avverrà in automatico, ma dietro volontà dell’osservatore.

Ancora incerti i tempi della release, come è ancora incerto se le Reels, dopo un periodo di test, saranno estese a tutti gli iscritti di YouTube.