Google, spiare lo schermo su Android non sarà più possibile grazie ad una novità

Vi è mai capitato di beccare il vostro amico/a, un vostro parente o un estraneo, il quale alle vostre spalle vi stava spiando lo schermo del vostro smartphone? A chi non è capitato! Bene con questa nuova funzione che ha appena sperimentato l’azienda big Google, vi informa della presenza di ulteriori persone che stanno fissando il vostro schermo del dispositivo che state utilizzando. Di conseguenza, grazie a questa funzione, molto probabilmente, l’era di coloro che spiano gli schermi altrui, alle spalle, sia terminato.

Per molti questa potrebbe essere una cosa fantastica, leggendaria, ma vi assicuro che non c’è nulla di straordinario. Si tratta solamente di una funzione che sfrutta la fotocamera anteriore del proprio dispositivo, e appena viene rilevato un volto oltre al vostro, vi verrà segnalato. Quindi tranquilli ragazzi non si tratta di stregoneria o di magia.

Questa novità , potrebbe essere presentata e resa pubblica per via definitiva, durante la prossima settimana in California. Quindi non si tratta di una serie di componenti hardware per effettuare questo riconoscimento, ma si tratta di un ennesima funzione che verrà introdotta all’interno del sistema operativo Android, molto probabilmente nelle versioni successive di Android Oreo 8. Quindi ricapitolando, questa funzione sfrutta la fotocamera anteriore, che tramite un software realizzato dal team di Google, effettua una scansione dei volti. Ora se i volti sono più di uno allora, il vostro smartphone vi avviserà della presenza di individui, i quali vi  stanno spiando lo schermo del vostro dispositivo. Diciamo che questa funzione poteva essere anche introdotta in una singola applicazione che richiedeva il continuo utilizzo della fotocamera. Solo che l’utilizzo di applicazioni di terze parti in Background, vuol dire molto consumo di batteria, specialmente se utilizza la fotocamera. Quindi speriamo vivamente, che il team di google abbia pensato anche a questo aspetto.

Leggi anche:  Tre Italia vuole far innamorare gli utenti del Pixel 2 XL, ecco le offerta

Google, più spazio alla sicurezza

La cosa importante che dovrà essere approfondita è la privacy. Cioè siamo sicuri che questo sistema non effettui delle fotografie a nostra insaputa e vengono inviate a google? Oppure siamo sicuri che nel futuro non vi siano applicazioni di terze parti che richiederanno l’accesso a questa nuova funzione per poter realizzare alcuni scatti, sempre a nostra insaputa, e archiviarli da qualche parte ? Diciamo che per ora tutte queste risposte non le possediamo in quanto si tratta di una novità non ancora del tutto ufficiale, in quanto Google non ha ancora presentato nulla.

Come al solito tutte queste notizie non sono del tutto ufficiali. Non possiamo nemmeno dire con tutta sicurezza se questo servizio sarà disponibile su tutti gli smartphone Android o richiedono delle specifiche particolari. Noi pensiamo che questa funzione non dovrà richiedere delle determinate specifiche in quanto si tratta di una semplice funzione e utilizzo di una componente che possiedono, ormai, tutti i dispositivi mobili. Quindi quello che rimane da fare ora è attendere la prossima settimana che Google presenterà questa nuova funzione in via del tutto ufficiale.