Twitter ha di recente ideato la funzione “Salva per dopo”. Si parlava di questa funzione già un mese fa, adesso è ufficiale. Il nome di questi segnalibri che salveranno per dopo i contenuti è Bookmarks. Questa funzione consente dunque di contrassegnare i tweets da visionare in un secondo momento, aggiungendoli in una sezione apposita dell’applicazione.

Tra i product designer di Twitter c’è Tim Koyama il quale ha spiegato che l’azienda intende valutare i diversi design progettati per accogliere questa nuova funzione dei segnalibri nel migliore dei modi. Attualmente non è ancora stata decisa una tempistica entro cui ci sarà possibile sperimentare i boookmarks a nostra volta.

Pur non essendo sicuro quando e dove ci sarà questa nuova funzione, si presume che la relativa icona sarà accanto a quelle dei Direct Messages e Moments. In tal modo l’utente potrà accedere facilmente a ciascuna di tali funzioni senza andare da una tab all’altra.

I bookmarks possono essere utili soprattutto se nel nostro feed ci sono tanti post e si vuole contrassegnare alcuni di essi per leggerli con calma dopo.

Con questa nuova funzione non solo si contrassegneranno i tweet da visualizzare in un secondo momento, ma sarà anche possibile rendere i segnalibri privati; mentre i like e i retweet resteranno pubblici. Gli oltre 300 milioni di utenti attivi mensilmente su Twitter potrebbero trovare interessante questa funzione, o per lo meno l’azienda si augura che sia così. L’obiettivo è rendere l’app più completa, più versatile, più pratica.

Leggi anche:  Twitter ha lanciato ufficialmente una nuova funzione per facilitare i TweetStorms

Le novità per la piattaforma di Twitter sono ancora tante stando ad alcune informazioni trapelate in rete in questi giorni. Sicuramente gli appassionati di questo social sapranno già che tra le novità più recenti e discusse per Twitter c’è stato l’aumento dei caratteri disponibili per scrivere un tweet. Infatti, prima erano 140, adesso sono 280. Vi terremo aggiornati, nel frattempo approfittiamo per ricordarvi anche che se vi fa piacere tecnoandroid è presente anche su Twitter (e non solo).