Google e Facebook truffate

Avete mai provato a vendere un prodotto in internet?. Se la risposta è positiva, allora potreste essere stati contattati da una persona della Costa d’Avorio. Se appartenete a questo gruppo di persone, siete stati vittime della cosiddetta Truffa Nigeriana.

Truffa Nigeriana: cos’è e come combatterla

Ogni giorno milioni di utenti vendono, o ci provano, decine di migliaia di prodotti in rete. Gli annunci, se effettuate una qualsiasi ricerca, sono davvero moltissimi, ma sopratutto esistono persone veramente cattive e pericolose.

Subito.it, uno dei principali siti di compravendita del nostro paese, ha cercato di mettere in guardia gli utenti sulla cosiddetta Truffa Nigeriana.

In cosa consiste

L’approccio è semplice, una persona con nazionalità costa d’avorio, vi contatta per acquistare un prodotto da voi messo in vendita. A questo punto, dopo avervi convinti, finge di acquistare il prodotto tramite un semplice bonifico bancario.

Per tranquillizzarvi vi invierà una particolare mail con tutti i dettagli allegati, ma sopratutto vi parlerà di una tariffa nazionale, da dover pagare, pari ad una percentuale dell’importo complessivo del bonifico. Questo perchè, lo ricordiamo, lui acquista nel suo paese d’origine, non in Italia.

Leggi anche:  Come scoprire se Amazon vi sta truffando

Cosi facendo, quindi, voi vi trovereste obbligati a pagare questa tariffa nazionale, per poi poter ricevere il bonifico e vendere il prodotto. Per pagarla, è necessario un trasferimento di denaro tramite Western Union o Moneygram, metodi tramite i quali non si può sapere chi ha ricevuto il pagamento finale.

Fate sempre attenzione, non esiste alcuna tassa da pagare per sbloccare i bonifici. E’ tutto una semplice truffa, non fidatevi. Di seguito il video che Subito.it ha messo in rete per sensibilizzare gli utenti sull’argomento.