cerberus-antifurto-androidCerberus è la famosa applicazione “antifurto” che permette all’utente di proteggere lo smartphone in caso di furto o smarrimento.

Nelle ultime ore lo sviluppatore ha ricevuto una curiosa email da Google che lo avvisa di prestare molta attenzione e risolvere dei problemi relativi alla sicurezza per evitare che l’app venga rimossa dal Google Play Store.

Anche se Google permette all’utente di proteggere il proprio device utilizzando la gestione dei Dispositivi su Android, in molte persone preferiscono utilizzare servizi di terze parti come Cerberus. L’applicativo purtroppo non viene utilizzato solamente per proteggere lo smartphone ma anche per spiarlo, infatti, consente di effettuare una serie di operazione come la registrazione dell’audio delle chiamate, l’invio di telefonate, la possibilità di scattare foto e tanto altro.

cerberus googleQuesta situazione non va proprio a genio a Google che ha deciso di inviare un’email alquanto minacciosa allo sviluppatore avvisandolo che Cerberus ha violato i sistemi che garantiscano che l’app non sia considerata come un malware. Ora lo stesso sviluppatore avrà solamente 7 giorni per risolvere il problema prima che l’app venga rimossa.