Robot

Il co-fondatore di Microsoft, Bill Gates, uno degli uomini più ricchi del mondo, ha stanziato 80 milioni di dollari per la realizzazione di una “città intelligente”.

Gli Stati Uniti sempre più terra di città tecnologicamente avanzate

 

Il magnate Americano intende costruirla su una superficie di 24.800 ettari, che ha recentemente acquistato nell’Arizona sud-occidentale. Cascade Investment LLC, società di investimenti di Gates, fornirà i finanziamenti per la comunità altamente urbanizzata che disporrà di uffici, scuole, famiglie e storefront chiamati Belmont, che saranno costruiti in collaborazione con Belmont Partners. Secondo un nuovo rapporto rilasciato da Business Insider, circa 3.800 ettari di superficie totale saranno riservati alla costruzione di uffici, spazi commerciali e negozi al dettaglio.

Inoltre, Belmont Partners dedicherà 470 ettari alle scuole pubbliche che saranno costruite all’interno della città intelligente. Inoltre, la nuova comunità dovrebbe essere in grado di ospitare circa 80.000 residenze, secondo la relazione, anche se non è ancora noto quanto spazio sarà adibito all’uso delle famiglie. Oltre a questi progetti di sviluppo, il rapporto afferma che, la città intelligente fornirà i componenti necessari a costituire una comunità avanzata, comprendendo una connessione internet super veloce, veicoli con guida autonoma e tecnologie avanzate per le industrie di produzione. Rimane ancora poco chiaro quando i partner di Belmont inizieranno a sviluppare questa comunità intelligente e se si riunirà con diversi altri partner per dar vita al piano.

Maggiori dettagli su questo progetto arriveranno nel corso dei prossimi mesi. La costruzione della città intelligente in Arizona è solo uno dei tanti sforzi messi in atto in tutto il continente americano per dar vita ad una comunità altamente avanzata. All’inizio di quest’anno, la Smart City di Alfabeto, il Sidewalk Labs, ha chiesto un permesso di costruzione a Toronto, in Canada, in quanto la società vorrebbe costruire altre strutture in una zona di 12 ettari nel centro della città, probabilmente, per dar vita alla città 2.0 tanto attesa. Poi, nel Settembre di quest’anno, NVIDIA ha collaborato con Huawei e Alibaba nel progetto di costruzione di una Metropolitana con piattaforma intelligente, pur non essendo chiare le finalità e l’utilità della collaborazione con due mostri sacri della tecnologia e dell’e-commerce.