Whatsapp ti regala 20 euro

Come tutti sappiamo, Whatsapp è una delle applicazioni di messaggistica più diffuse ad oggi e quasi tutti la utilizzano quotidianamente. D’altra parte, l’assistente virtuale/vocale sta gradualmente diventando un aspetto importante in uno smartphone.

Scopriamo insieme come inviare un messaggio vocale tramite Google Assistant

Google Assistant ci aiuta a compiere semplici compiti, tra cui l’apertura del browser, la riproduzione di canzoni, il video Youtube in streaming e molto altro ancora. Infatti, è possibile utilizzare i comandi vocali per chiedere a Google Assistant di inviare messaggi vocali ai propri contatti su WhatsApp. Se stavate prendendo in considerazione, l’ipotesi, di installare un’applicazione di terze parti vi state sbagliando. Google Assistant è integrato in ogni smartphone Android, da poco anche nel nostro paese ed è possibile attivarlo tenendo premuto il pulsante Home.

Oggi, in questo articolo, andremo a condividere un semplice trucco con il quale potete inviare messaggi vocali agli amici tramite la famosa App di messaggistica. Prima di procedere, vorremmo farvi notare come i messaggi di WhatsApp possano essere inviati se il dispositivo è bloccato e non è necessario mantenere l’App aperta per inviarli tramite Google Assistant. Detto questo, per gli smartphone che hanno già ricevuto il supporto, assicuratevi di aver impostato il vostro assistente Google. Sarà, poi, necessario attivarlo ed assicurarsi che sia pronto per ascoltare la vostra voce.

Leggi anche:  WhatsApp torna a pagamento: fate attenzione

Dopo aver impostato Google Assistant, basterà richiamarlo pronunciando “Ok Google”. Chiederete, così, a Google Assistant di inviare un messaggio vocale tramite WhatsApp utilizzando una frase molto semplice come “inviare un messaggio vocale a …”, con il nome del contatto desiderato. Fatto questo, Google Assistant si prenderà cura del resto ed invierà quel messaggio a quel particolare contatto, salvato nella vostra rubrica telefonica, di WhatsApp. Ricordate di non inserire duplicati di nominati nei contatti o di differenziarli, altrimenti l’assistente non riconoscerà automaticamente a chi inviare il messaggio. Poiché Google Assistant non supporta tutte le lingue ed almeno nel nostro paese, è ancora in fase di sviluppo e distribuzione, accertatevi che sia presente la lingua italiana nel supporto nativo, tramite le impostazioni di Google App.