Google Pixel 2 Pixel 2 XL
I nuovissimi Google Pixel 2 e Pixel 2 XL

Google sul proprio blog ha pubblicato una serie di interessanti consigli per scattare foto ritratto perfette. L’obiettivo dell’azienda è quello di sottolineare le capacità fotografiche dei nuovissimi Pixel 2 anche grazie all’Intelligenza Artificiale che effettua la post elaborazione dello scatto. Tuttavia in linea di massima, si tratta di indicazioni ottime anche per chi non dispone di questi due device.

  1. Avvicinarsi al soggetto della foto. Si tratta del consiglio più importante nelle foto ritratto. Minore è la distanza tra la fotocamera e il soggetto, migliore sarà l’effetto sfocato.
  2. Aumentare la distanza tra il soggetto e lo sfondo. Aumentando la profondità dello scatto, si potrà ottenere un effetto sfocatura più convincente
  3. Modificare la messa a fuoco. Sebbene la messa a fuoco automatica sia quasi sempre la scelta migliore nelle foto punta e scatta, nel caso di ritratti è meglio la messa a fuoco manuale. Cliccando sullo schermo in direzione del volto del soggetto o di un particolare interessante si andrà a modificare l’esposizione per dare priorità a quanto indicato dall’utente.
  4. Il soggetto sempre in primo piano. Sembra una cosa ovvia, ma il soggetto della foto deve essere sempre in primo piano, non di lato o nascosto dietro altri elementi.
  5. Cambiare la prospettiva. Spesso un angolo di visuale unico può modificare in meglio una foto.
  6. Sfruttare la Regola dei terzi. In quasi tutti gli smartphone moderni è presente la classica griglia 3×3 così da poter sfruttare a proprio vantaggio la Regola dei terzi. Per migliorare la foto, è possibile inquadrare il soggetto della foto lungo una linea o all’intersezione delle stesse per dare dinamicità alla foto.
  7. Semplicità. Il successo di una foto è legato alla sua semplicità. Troppi dettagli possono far concentrare l’attenzione sul particolare sbagliato. È possibile aggirare questo ostacolo scegliendo come sfondo una zona libera da interferenze visive.
  8. Cercate le linee. Un muro di mattoni, scale, piastrelle, possono essere sfruttare per fare movimento e profondità alla foto ed enfatizzare il soggetto.
  9. La luce è tutto. Sarebbe bello poter controllare le condizioni di luce. Quando questo non è possibile, bisogna cercare la luce migliore modificando la posizione di scatto, spostando il soggetto o sfruttando il flash di un altro smartphone. Da evitare la luce diretta del sole.
  10. Niente foto di gruppo. La modalità ritratto funziona bene se tutti i soggetti sono alla stessa distanza dalla fotocamera. Per scattare foto ai grandi gruppi di persone non è questa la modalità da usare.