Galaxy S9
Galaxy S9

Samsung sta già lavorando in quel di Seoul alla sua prossima punta di diamante. Stiamo parlando di Galaxy S9 che con tutta probabilità arriverà anche nella versione più grande Galaxy S9 Plus. Lo smartphone, secondo nuove indiscrezioni provenienti dai colleghi di The Investor, avrebbe il lettore di impronte digitali posizionato sul retro. La scelta degli ingegneri sarebbe definitiva perché scegliere un lettore ultrasonico da posizionare direttamente sotto lo schermo sarebbe troppo costoso oltre che difficile da realizzare.

Un problema già noto a Samsung visto che si tratta di una possibilità affrontata già con lo sviluppo di Galaxy S8 e Galaxy Note 8. Entrambi hanno il lettore di impronte posizionato sul retro, di fianco alla fotocamera. Una posizione che non sembra piacere ai possessori che spesso si ritrovano a non individuare la posizione corretta del sensori con il proprio dito, soprattutto sulle versioni maggiorate. Solo il passare del tempo confermerà o meno questa scelta ma il Galaxy S9 sarà comunque un flagship killer.

Leggi anche:  Samsung: ecco come avere il Galaxy S8 Gratis

Lo smartphone continuerà ad avere l’infinito Display ma il pannello, a livello tecnico, sarà migliorato offrendo una maggiore risoluzione, luminosità e contrasto. Sotto il display non mancherà un processore di ultima generazione: Octa Core, GPU dedicata, 8 GB di RAM e 128 GB di memoria interna. Il tutto realizzato attraverso un processo produttivo a 7 nanometri in grado di assicurare prestazioni esagerate con consumi ridotti al minimo. Un binomio quasi utopico che Samsung potrebbe svelare già al Mobile World Congress di Barcellona. Forse anche prima nel corso di un evento che si potrebbe tenere tra gennaio e febbraio.