Google gmailPer ora è in corso il rilascio della feature in versione Beta solo per alcuni utenti, ma siamo fiduciosi che questa politica sia dovuta alla scrupolosità di casa Google intenta a lanciarla dal primo rilascio funzionante al 100%.

Come partecipare al programma Beta

Questo aggiornamento è infatti già disponibile per Android dove, le recensioni dei clienti Samsung e c/o non fanno che ben sperare.

Se il proggetto passerà il betatest l’accesso sarà allargato a tutti gli utenti con i seguenti benefici:

  • una più ampia personalizzazione;
  • sincronizzazione in tempo reale su tutti i nostri dispositivi:
  • e finalmente la possibilità di aggiungere anche account e-mail di terze parti (Yhoo, Hotmail, Outlook, Live e altri).

Andiamo dunque a vedere come fare per iscriversi al programma beta ed essere i primi a sperimentarla.

Google attraverso il suo account ufficile di Gmail su Twitter invita gli utenti attraverso un tweet ad iscriversi e poter usare in prima linea le nuove funzionalità. Tutto quello che bisogna fare è andare sulla pagina twitter di Gmail e cliccare sul link. Per chi non avesse un account twetter il link è il seguente: goo.gl/Hw7wso

La schermata che vi troverete davanti sarà questa:

L’unico requisito per poter partecipare al programma è il possesso della versione più recente dell’app Gmail disponibile per versioni di iOS 10 o superiori.

Una volta completato il procedimento di iserimento dati, e accetati i vari termini e condizioni non dovremo far altro che aspettare di essere contattati via mail dove troveremo il link che ci reinderizzerà nella pagina dedicata al dowload. Se non sarete ricontattati vorrà dire che è stato raggiunto il numero massimo di utenti richiesti e vi toccherà attendere il rilascio ufficiale della versione completa (sempre se ci sarà).

Invero non sarà possibile scaricare la versione direttamente dall’app store in quanto, le verioni beta, vengono rilasciate su Testflight la piattaforma usata dagli sviluppatori Apple per testare sul campo il corretto funzionamento delle loro applicazioni.

Ci auspichiamo che la versione finale venga rilasciata al più presto, in quanto molti sono i clienti che lamentano problematiche legate a funzioni mancanti come l’attivazione del 3D Touch funzionalità sempre più richiesta che, in effetti, semplifica molto l’accesso alle varie app senza il bisogno di inserire ogni volta manualmente i dati di accesso. Purtroppo i dirigenti per il momento non lasciano trasparire altra informazione su un ipotetico rilascio ma rimaniamo con le orecchie e gli occhi ben aperti.