Windows 10 Fall Creators Update, download ed installazione dell'aggiornamento

Questo è il secondo aggiornamento di una certa importanza fatto da Microsoft per Windows 10. Per garantire un’esperienza ottimale, l’aggiornamento viene implementato automaticamente quando il PC è pronto, dice l’azienda.

L’aggiornamento in questione si basa principalmente sulla Windows Mixed Reality (funzionalità che è possibile sfruttare se però si è in possesso di un caschetto compatibile con la tecnologia), ma sono previste anche piccole novità sul piano dell’esperienza d’uso, un nuovo percorso stilistico denominato Fluent Design System, e qualche novità anche per i gamers.

Windows 10 Fall Creators Update è disponibile solo da alcune ore e in questa pagina vi spiegheremo in modo conciso i principali cambiamenti del sistema operativo. Il Fall Creators Update offre diverse funzionalità inedite anche se alcune di queste (come la Timeline) sono slittate all’aggiornamento previsto per la prima metà del 2018.

Queste le principali novità inserite per ora da Microsoft nell’aggiornamento:

  • Windows Mixed Reality: è la novità che da senso all’intero aggiornamento, praticamente è la versione Microsoft di SteamVR o Apple ARkit.

In  poche parole, collegando il visore al computer aggiornato sarà possibile vedere film, giocare, navigare, lavorare o usare app Windows 10 in VR, alcune in visualizzazione standard 2D, altre in un’esperienza 3D.

(Se non si ha a disposizione un caschetto per la realtà virtuale/aumentata compatibile con la piattaforma, è un aggiornamento di cui ce ne si fa poco,  anche se i primi visori fatti ad hoc per la piattaforma virtuale di Microsoft stanno già arrivando sul mercato.

A proposito, Microsoft e Steam stanno già collaborando per portare i titoli SteamVR sulla piattaforma Windows Mixed Reality).

Se non avete un visore ma volete sperimentare un pizzico di questa novità, allora potete optare per Mixed Reality Viewer, la nuova app che permette di mappare l’ambiente che vi circonda e di visionare oggetti in tre dimensioni tramite la vostra webcam.

Potrete così realizzare degli oggetti tramite Paint 3D e inserirli nel mondo reale.

  • È stata aggiunta una barra contatti (My People) che si posiziona al fianco della barra degli strumenti; permette di inviare ai vostri contatti preferiti messaggi, e-mail o documenti semplicemente trascinando i file direttamente sull’icona dei contatti.

È possibile disattivare l’intera funzione My People per coloro a cui non interessa.

  • Menu Start e Centro Notifiche: il menu Start può essere ora ridimensionato in diagonale; i menu contestuali hanno un maggior numero di icone; nel Centro Notifiche è cambiato il modo in cui vengono visualizzate le notifiche, mettendo quelle nuove in vari box che sono raggruppati per app.
  • Sono state introdotte anche novità nell’assistente virtuale Cortana: da adesso è possibile impartire anche comandi di sistema, come lo spegnimento o il riavvio del computer stesso, oppure l’attivazione/disattivazione di impostazioni varie.
  • Inserita anche la funzione On-Deman Sync su Onedrive che permette di risparmiare spazio sul proprio disco fisso attraverso il servizio di cloud storage e di avere al tempo stesso tutti i propri file sempre a disposizione.

È previsto un nuovo sistema di sincronia che vi mostrerà tutti i file, sia locali che cloud, senza che dobbiate scaricare nulla. Per aprire un file basterà fare doppio click e questo si scaricherà rapidamente; una volta chiuso, Onedrive si risincronizza e il file si rimuoverà automaticamente dal disco locale.

  • Su Microsoft Edge è stata introdotta una nuova modalità Full Screen; inoltre è stato rinnovato il sistema dei preferiti per poterli organizzare in cartelle o inserirli nella barra delle applicazioni come se fossero delle normali app.

È stata inserita inoltre una funzione di narrazione virtuale che funziona con PDF, ebook e pagine web.

  • Microsoft si è concentrato anche su un miglior supporto ai dispositivi di input come la penna e le dita (touch), oltre ai classici mouse e tastiera.

Per esempio Find My Pen indica l’ultimo posto in cui è stata usata la vostra penna sul dispositivo; potete usarla come telecomando remoto per passare tra le varie slide, oppure per scorrere le pagine web senza selezionare la barra di scorrimento.

Per chi usa la tastiera integrata è stato implementato anche un pannello di emoji.

(Possibile anche poter controllare il PC con gli occhi per chi non può muovere le braccia tramite il nuovo metodo input Eye Control, che però richiede un hardware dedicato di Tobii per funzionare).

  • Nella finestra di Gestione attività (Task Manager), c’è adesso una nuova voce specifica per la GPU, che monitora in tempo reale il carico di lavoro sulla scheda video, in modo similare a quanto avviene già da tempo per la CPU del computer.
  • Ovviamente sono previsti anche degli aggiornamenti per la sicurezza, per contrastare le nuove minacce emerse negli ultimi periodi: Microsoft parla di protezioni specifiche nei confronti dei ransomware, che grazie a Windows Defender Exploit Guard aiuta l’utente a contrastare eventuali modifiche non autorizzate nelle applicazioni provenienti da exploit non ancora noti.

È stato inserito anche un link nella schermata di blocco per il ripristino della password.

  • Per la prima volta Windows può dialogare con IOS e Android.

C’è un’area “Phone” nelle impostazioni che permette all’utente di collegare il proprio smartphone al PC e la nuova app Continua su PC consente di terminare sul proprio computer un lavoro iniziato su un terminale Android o Iphone.

Con Android sarà possibile anche sincronizzare notifiche dal telefono direttamente nel Centro Notifiche oppure chiudere chiamate direttamente dal desktop.

  • Ci sono anche altre nuove funzionalità rivolte ai videogiocatori, come Game Mode, che può essere attivata/disattivata dalla barra dei giochi, oppure ora è possibile controllare la riproduzione della musica direttamente dalla schermata di blocco senza interruzioni.
  • Microsoft ha posto l’attenzione anche per quanto riguarda l’affaticamento degli occhi, grazie a un opzione che permette di ridurre la luce blu emessa dallo schermo durante la notte per poter rilassare la mente e concedere un riposo notturno ottimale.

È inoltre attivabile una modalità scura, ideale per quando ci si trova in aereo o si lavora durante la notte o comunque in condizioni di scarsa illuminazione.

Come installare Windows 10 Fall Creators Update sul proprio computer

Non tutti gli utenti avranno disponibile da subito l’aggiornamento, almeno non automaticamente: come spesso accade, Microsoft da priorità maggiore ai sistemi più moderni, per poi raggiunge nel giro di qualche settimana o al massimo entro pochi mesi tutti gli utenti.

  1. Se si è in possesso di un sistema moderno e si è stati scelti per la prima ondata di aggiornamenti, è sufficiente utilizzare la procedura automatica; è anche possibile forzare questa procedura attraverso Windows Update: dalle impostazioni, scegliere “Aggiornamento e sicurezza” e poi procedere con “Controlla Aggiornamenti”.
  2. Se Microsoft non vi ha incluso nella prima ondata di aggiornamenti, è possibile aggiornare manualmente, con una procedura che la casa produttrice suggerisce solo agli utenti più esperti ma che in realtà è piuttosto semplice.

Infatti è sufficiente andare sul sito ufficialeSoftware Download” di Microsft e premere su “Aggiorna ora” in modo che sia possibile scaricare un tool apposito che consente di fare un’installazione da zero in pochi passaggi.

  1. L’utente che vuole avere un controllo maggiore sull’aggiornamento per eseguire un’installazione pulita o che volesse scaricare l’ISO, può scaricare il “Media Creation Tool”.

Questa soluzione tuttavia è da utilizzare solo per utenti avanzati che sanno dove mettere le mani all’interno delle varie procedure di installazione di un sistema operativo. È consigliato fare un backup dei propri dati prima di procedere all’installazione dell’aggiornamento.