Chi ancora non lo sapesse, da qualche settimana è disponibile anche in Italia, l’applicazione Circle Pay che consente di inviare piccole somme di denaro ad altre persone, senza alcun costo di transazione. Nata nel 2013, la startup irlandese ha iniziato a diffondersi già dallo scorso anno nel Regno Unito, Stati Uniti, Francia, Spagna e in tante altre nazioni europee.

Tale applicazione potrebbe soddisfare le esigenze di milioni utenti italiani, i quali si trovano spesso a chiedere dei soldi, ad esempio, per farsi rimborsare dai propri amici una quota per un viaggio in auto, una cena o una festa di compleanno, oppure chiedere ai propri genitori un aiuto economico durante la vacanza.

Transazioni gratuite, veloci e sicure

L’applicazione è disponibile sia per gli utenti Android che iOS, e si appoggia a delle tecnologie basate sull’utilizzo della blockchain. Di conseguenza, permette di offrire un servizio completamente gratuito e non pagando alcun costo della transazione.

La registrazione avviene in pochissimi minuti, con la possibilità di registrarsi anche tramite Facebook. Per completare l’attivazione del sistema di pagamento, l’utente dovrà essere munito di una carta di credito (MasterCard o Visa), oppure, di un conto corrente bancario. Dopo aver eseguito con successo il procedimento per l’attivazione del servizio, l’utente potrà subito inviare denaro, scegliendo la valuta tra Euro, Dollari e Sterline.

La vera novità di questa applicazione è il procedimento per poter inviare la somma di denaro. L’utente avendo il numero di cellulare o l’email della persona, tramite una vera e propria chat (max 20 persone) potrà eseguire la transazione con un semplice click. Non solo, all’interno della chat si potranno condividere foto, video e GIF, proprio come una vera e propria social chat.

Altre funzioni presenti nell’applicazione sono:

  • richiesta di denaro: facendo ricordare i soldi da restituire;
  • eventi: raccogliendo soldi, ad esempio, per un regalo;
  • gruppo: condivisione del denaro nella chat tra gli amici, oppure, colleghi di lavoro.

Per quanto riguarda la sicurezza, Circle Pay garantisce la protezione delle informazioni personali tramite la crittografia AES 128 bit a doppio livello di cifratura.

La mission di Circle Pay sarà quella di contrastare nel corso del tempo i suoi competitor come PayPal, Apple Pay e il prossimo Samsung Pay.