android

Se siete frequentatori di queste pagine, con il tempo avete conosciuto una vasta gamma di file infetti accomunati da una grande peculiarità: bersagliare il sistema operativo Android. Purtroppo per Google (e per tutti i suoi utenti!) il software del robottino verde ancora non ha raggiunto quel grado di sicurezza tale da renderlo impermeabile a tutti i pericoli esterni.

Attenzione ai PIN di smartphone Android

Oggi, ad esempio, vi presentiamo un nuovo ransomware che sta colpendo decine di migliaia di individui. Il suo nome è DoubleLocker e i suoi effetti possono essere molto fastidiosi – nonché dannosi – per le eventuali vittime.

Il ransomware in questione non ruba dati sensibili come possono essere quelli bancari, quelli anagrafici o quelli personali. Il suo obiettivo è quello di bloccare in toto l’accesso allo smartphone attraverso la creazione di un PIN fake. Con il PIN fake gli utenti non potranno più utilizzare il proprio cellulare e saranno anche impossibilitati al cambiamento del codice segreto.

L’unico modo, ovviamente, per sbloccare il device sarebbe quello di pagare un riscatto. Attualmente la cifra richiesta dai malvivmenti si attesta all’incirca sui 25 euro da pagare tassativamente entro una giornata dalla richiesta. DoubleLocker per Android si scarica attraverso una delle tante versioni fasulle di Adobe Flash Player. Per questo motivo, vi invitiamo a prestare sempre più attenzione alla navigazione internet, specialmente quando sono presenti eventuali elementi in download.