Sky Premium

In Italia molti sono i servizi che offrono ai cittadini la visione di vari canali in TV oltre ai sempreverdi servizi a pagamento che non smettono mai di rilasciare novità. Le cosiddette Pay-TV regnano ormai incontrastate e fanno capo ai celebri nomi di Sky e Mediaset Premium. 

Molte le possibilità concesse dai due colossi che dominano il panorama TV italiano. Si parte infatti da tutti i campionati di calcio europei, con tanto di Europa League e Champions League, fino ad arrivare a film, cartoni animati, documentari e Serie TV.

C’è però uno strano tipo di alternativa che alcuni intraprendenti utenti hanno trovato negli ultimi anni.

Sky e Premium: i codici acquistati per la visione portano ora diritti in galera

Sky Premium

Da qualche tempo a questa parte, forse stanchi di sostenere le spese di abbonamenti completi tutto incluso, alcuni utenti con conoscenza avanzata di internet e dei sistemi di trasmissione hanno ideato un’alternativa al classico abbonamento mensile.

Non è infatti la prima volta che sentiamo parlare di codici in vendita tramite internet che, inseriti in un apposito decoder o PC, permettono di avere sotto mano tutto, ma proprio tutto, il panorama Sky e Premium. Ciò avverrebbe sotto un corrispettivo mensile di pochi euro che verrebbero corrisposti ad organizzazioni online o a persone fisiche.

Leggi anche:  Wind, ecco tutte le novità in arrivo ad ottobre tra streaming Tv ed iPhone 8

Il necessario per la visione consiste in un decoder con supporto a cavo LAN, e in una buona connessione internet. I contenuti infatti, invece di essere trasmessi con la classica parabola o antenna analogica, vengono trasmessi tramite internet.

La prima condanna in Italia per un “telespettatore”

Proprio ieri è stato condannato in definitiva un utente palermitano che avrebbe usufruito del servizio mediante i criteri sopra descritti. Il 52enne, in seguito alla perquisizione dei carabinieri, non sarebbe riuscito a fornire una spiegazione in merito all’abbonamento sulla propria TV senza una scheda Sky.

Il giudice ha comminato all’evasore una multa da ben 2.000€ e 4 mesi di reclusione. Siamo forse di fronte al primo caso che potrebbe screditare questo sistema malato che sta danneggiando per milioni Sky e Premium. Per eventuali risvolti, restate collegati.