Nella giornata odierna, abbiamo verificato che lo Xiaomi Redmi 5A ha visitato il sito web della certificazione TENAA in Cina, confermando che saranno due le varianti disponibili dello smartphone. In queste ore, è arrivata un’altra notizia molto interessante con il Redmi Note 5A Prime che ha visitato FCC.

Xiaomi pronta ad entrare nel mercato americano

Secondo un rapporto di Android Headlines, un dispositivo Xiaomi con numero di modello MDG6S è apparso sul sito web FCC (Federal Communications Commission) negli Stati Uniti. Secondo le indiscrezioni raccolte, questo dispositivo potrebbe essere il Redmi Note 5A Prime. Detto questo, possiamo attendere che Xiaomi rilascerà ufficialmente lo smartphone sul mercato americano al più presto. Fino ad ora, i telefoni Xiaomi sono stati utilizzati dagli utenti Americani, importandoli dall’oriente, come accade in Italia. US Mobile era l’unica ad offrire gli smartphone Xiaomi anche se non ufficialmente e da ora in poi non offrirà più questi telefoni. Ora, i fan dell’azienda, residenti negli Stati Uniti, potranno avere la possibilità di acquistare i dispositivi Xiaomi senza troppi problemi, grazie all’ingresso della società sul mercato.

Leggi anche:  Xiaomi Mi Band 3 sta arrivando, lo conferma la certificazione Bluetooth

Xiaomi

Parlando dell’elenco FCC, lo Xiaomi Redmi Note 5A Prime vanta un display LCD IPS da 6 pollici HD ed utilizza un processore Snapdragon 435, accoppiato con 4 GB di RAM ed uno spazio di archiviazione da 64 GB. Inoltre, sembra che sia presente uno slot per la scheda microSD per espandere la memoria interna ‘archiviazione espandibile a bordo. Non è detto, comunque, che la società inizierà a vendere i suoi dispositivi ufficialmente anche negli Stati Uniti. L’azienda deve ancora annunciare in maniera diretta l’espansione sul mercato statunitense. Tuttavia, si tratta di una buona indicazione in quanto gli acquirenti del paese a stelle e strisce potranno ottenere i nuovi smartphone Xiaomi senza alcun problema di importazione o garanzia. Chissà, se il famoso brand deciderà, prima o poi, di avviare le vendite anche in Europa.