Tutti noi siamo rimasti entusiasti per la presentazione di iPhone X. Rispetto ai modelli degli anni scorsi e rispetto anche all’ottava versione del celebre smartphone (mostrata sempre il 12 Settembre a Cupertino), Apple con tale device ha dato una bella sterzata alla sua produzione. Merito, come ovvio, anche dei nuovi display OLED in grado di pareggiare quanto meno la distanza che si era venuta a creare con device quali Samsung Note 8 e Galaxy S8.

iPhone arricchisce Apple e…Samsung

A sperare in una buona riuscita di iPhone X sono in tanti. C’è Apple, ci sono i tanti appassionati del melafonino e c’è (per una volta) anche Samsung. Il brand sudcoreano, quest’anno, a differenza delle scorse stagioni ha tutto da guadagnare in un eventuale successo commerciale del dispositivo.

Come tutti voi ben sapete, i display OLED di cui è composto iPhone X sono stati “prestati” ad Apple proprio da Samsung. La fonte super accreditata del “Wall Street Journal” ci dice che l’accordo di collaborazione tra le due multinazionali prevede un guadagno di circa 110 dollari per Samsung ad ogni iPhone venduto.

Leggi anche:  Samsung Galaxy S9: lo smartphone riceve la certificazione in Cina

Considerato quella che potrebbe essere il giro economico creato dal nuovo melafonino, l’azienda asiatica potrebbe portare a casa un bel bottino. Apple, che di certo non si è arricchita facendo beneficenza con i competitors, sa benissimo che tale accordo non è più sostenibile in futuro. Per le nuove generazioni di iPhone a Cupertino stanno cercando altri partner, in vista della soluzione che risolverebbe tutti i problemi: iniziare a produrre propri display OLED.