Elon Musk Tesla 2018
Elon Musk è CEO e Fondatore di Tesla

I Giudici americani hanno emesso una sentenza che sicuramente farà discutere e getterà le basi per una più seria giurisprudenza nel settore della auto con pilota automatico. Nel 2016 infatti è stato aperto un caso relativo ad un incidente stradale avvenuto a Willinston in Florida. Joshua Brown, 40 anni, era a bordo di una Tesla Model S appartenente alla generazione 2015 che ha tamponato violentemente un camion che stava attraversando la carreggiata, causando la morte dello stesso Joshua Brown.

Dopo 15 mesi dall’avvenimento, a causa della tematica delicata e delle possibili implicazioni, i giudici sono arrivati ad un verdetto. L’incidente non è stato causato dalla Tesla Model S. La motivazione va ricercata nelle impostazioni della vettura stessa. Questo particolare modello era dotato di un sistema di guida assistita e non di un sistema di guida autonoma.

L’incidente non è avvenuto a causa della vettura Tesla

La differenza, seppur minima, è stata decisiva. Infatti la guida autonoma permette al veicolo di procedere senza la necessità di alcun intervento umano. La guida assistita permette invece alla vettura di rilevare, tramite vari sensori, ostacoli e rallentamenti sulla carreggiata segnalandoli con tempestività all’utente e permettendo così l’intervento umano.

Proprio quest’ultimo fattore è stato più volte sottolineato anche dal National Transportation Safety Board. Il fattore umano è sempre determinante quando ci si trova alla guida di una vettura dotata di sistema di guida assistita. Secondo quanto rilevato dalla “scatola nera” dell’auto, Joshua Brown invece di guardare con attenzione la strada, ha interagito con il volante solo poche volte in quanto impegnato a guardare un film. Nonostante fosse stato avvertito da Tesla sui rischi della guida assistita, non ha prestato la dovuta attenzione alla guida.

Leggi anche:  Space X, il lancio del Falcon Heavy è stato un successo [Video]

Tuttavia l’Ntsb ha sottolineato come i software di riconoscimento adottati da Tesla siano da perfezionare. La macchina ha segnalato in ritardo il camion in quanto il sensore non ha riconosciuto il rimorchio. La manovra del camion è stata male interpretata dalla Model S a causa del colore bianco e dell’assenza di riferimenti che ha comportato un ritardo nella frenata automatica e nella segnalazione al guidatore. Nonostante in generale si sia registrato un calo del 40% degli incidenti per le vetture dotate di Autopilota, questo bug va presto sistemato per evitare il ripetersi di queste situazioni.