offerte tim, wind, vodafone, treProprio Agcom, l’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, ha infatti realizzato uno studio condotto tra l’ottobre del 2016 ed il marzo del 2017 prendendo in considerazione le velocità delle connessioni 3G e 4G messe a disposizione degli utenti da parte dei maggiori operatori di telefonia mobile ossia: Tim, Vodafone e Wind Tre. Per lo studio sono state prese in considerazione 40 città italiane. Lo studio, rientra nell’ambito del progetto, ben più ampio, denominato Misura Internet Mobile.

Il risultato dello studio ha evidenziato una crescita quasi esponenziale delle velocità medie di connessione dei dispositivi alla rete interne.

Scendendo maggiormente nel dettaglio dei risultati dello studio, si evidenzia che la velocità media delle connessioni 3G è di 12Mbps. Questo dato testimonia un aumento del 3% rispetto allo studio precedente.

Per quanto riguarda invece la connessione 4G l’aumento di velocità è più consistente attestandosi intorno ai 28Mbps in download. Si registra, di un aumento del 23% rispetto ai risultati ottenuti precedentemente.

Tim, Vodafone, Wind e Tre: connessioni sempre più veloci

Città capofila, in termini di velocità di connessione e tecnologie di connessione, resta comunque Milano. Nel capoluogo lombardo si sono registrate punte massime di connessione ad oltre 31Mbps in 4G. Si tratta di un risultato strabiliante, con una maggiorazione della velocità di circa il 25% rispetto alle stime effettuate in precedenza.

Il progetto Misura Internet Mobile promosso dall’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni proseguirà anche nei prossimi mesi. Infatti è già in atto una nuova campagna di misurazione della velocità della rete 4G, partita a Luglio 2017.

Si tratta di un ottimo risultato raggiunto dalle tecnologie del Mobile presenti in Italia.

Leggi anche:  Tim ti permette di vincere Sanremo, ecco come partecipare al concorso

Insomma, l’Italia rientra nel 43% della popolazione mondiale ad avere a disposizione la connessione 4G e soprattutto chi ne usufruisce può contare su un ottimo segnale e su un’ottima velocità.

Insomma, chi utilizza il traffico dati sul proprio cellulare può dormire sogni tranquilli, continuare a guardare video senza interruzioni, videochiamare l’amico lontano senza problemi e senza che l’immagine rimanga bloccata.

D’altronde, avere a disposizione una buona connessione al giorno d’oggi è molto importante. Il traffico che si crea sulle reti è immane e dunque, avere “una buona macchina” consente di essere sempre pronti a navigare. Un recente studio dell’agenzia media Zenith ha infatti stimato che nello scorso anno, il 71% del traffico internet sia avvenuto tramite dispositivo mobile. In pratica, nel 2017 il traffico da smartphone o tablet rappresenterà un terzo del consumo di internet su scala mondiale. Una fetta importante, che deve essere necessariamente supportata dalle infrastrutture. Crescono anche i numeri mondiali degli abbonati alla telefonia mobile. Secondo GSMA Intelligence il numero si attestava intorno ai 4.79 miliardi alla fine del 2016 mentre. Cifra presto abbattuta nel 2017 visto che si parla di 5 miliardi di abbonati. 

I risultati di velocità ottenuti dalle reti mobili italiane sono comunque in linea con quanto rilevato su scala mondiale. La velocità media delle connessioni nel mondo è di 7,2Mbps con la Corea del Sud a far da padrona in termini di velocità contando su una media di 28,6Mbps. All’ultimo posto si classifica la Nigeria, con una velocità di 1,5Mbps.