Il noto pulsante “Controlla aggiornamenti” su Android non ha svolto efficacemente il suo compito fino a questo momento. Ma ieri lo sviluppatore di Google Elliott Hughes ha utilizzato Google+ per informare tutti che il pulsante “Controlla aggiornamenti” non è più inutile.

“I proprietari di dispositivi Android che preferiscono essere in prima linea per ricevere un aggiornamento OTA, saranno esperti nell’utilizzo del pulsante “Controlla aggiornamenti”. Vale a dire, premendo ripetutamente il pulsante quando un aggiornamento è stato confermato in uscita, per vedere se è già disponibile per il loro dispositivo.”

Con il nuovo pulsante migliorato, gli utenti richiederanno attivamente l’aggiornamento,  anche se il dispositivo non è nel gruppo di rollout corrente. Proprio perchè si richiede manualmente l’aggiornamento, quest’ultimo verrà fornito. Ciò significa che non sarà più necessario premere all’infinito il pulsante chiedendosi se si è nel gruppo di rollout oppure no.

Non è vero che il pulsante funzionerà solo con Nexus e Pixel, o solo con Android Oreo

Hughes sottolinea che in qualsiasi momento il pulsante di aggiornamento è ora premuto, il sistema lo registra come un’azione avviata dall’utente e rende quindi disponibile l’aggiornamento.

“È solo per i dispositivi Nexus / Pixel? Non esattamente: è per qualsiasi dispositivo che utilizzi il sistema OTA di Google, che include anche alcuni dispositivi non Nexus / Pixel.
È solo per Oreo? No, questo è un cambiamento di Google Play Services.”

Per assicurare che il pulsante “Controlla aggiornamento” ora funzioni correttamente, Hughes annuncia che i dispositivi Android devono eseguire la versione corrente di Google Play Services. È anche importante notare che questo vale solo per gli aggiornamenti di sistema operativo. Le applicazioni continueranno ad avere un andamento graduale come deciso dagli sviluppatori, anche le app di Google. Anche Google Play Services, di cui è necessaria l’ultima versione, quella del 5 Settembre 2017. Continuate a seguirci per non perdervi nessuna novità in ambito tecnologico!

Leggi anche:  Elephone U e Elephone U Pro supporteranno MicroSD fino a 1 TB