whatsappMolto spesso, parecchi utenti che utilizzano WhatsApp si trovano di fronte ad un dubbio amletico: come poter utilizzare due numeri differenti sullo stesso account. In poche parole, il problema è quello di poter utilizzare due numeri differenti sullo stesso smartphone, senza dover ricorrere a continui cambi di scheda, logout dall’applicazione e login.

Leggi anche: WhatsApp: 7 trucchi segreti per facilitare la vita degli utenti

Tra le varie funzionalità che vengono proposte all’utente dall’app WhatsApp si trova la possibilità di poter cambiare il numero di telefono associato al nostro account. Purtroppo però non è possibile associare più numeri sullo stesso account e questo dunque, risulta molto noioso per chi possiede più di un numero telefonico.

Capita frequentemente, ad esempio, di avere un telefono personale ed un telefono aziendale o due numeri personali. Magari una delle due SIM è stata inserita in un telefono cellulare vecchio stampo, senza connessione internet, proprio per essere rintracciati dai colleghi e basta. Delle volte, però, monta la necessità di dover utilizzare WhatsApp utilizzando quel numero di cellulare, ma non si vuole acquistare un nuovo telefono.

Leggi anche: Come spiare Whatsapp, i metodi più diffusi

Se non si ha a disposizione un telefono con la possibilità di inserire due SIM contemporaneamente o non si vogliono portare sempre in giro due dispositivi, si potrebbe pensare di utilizzare due numeri di telefono sullo stesso account. Questo, non è possibile farlo direttamente dall’app WhatsApp.

Parallel Space, il trucco per avere 2 numeri sullo stesso smartphone

In soccorso arriva una nuova app da poco lanciata sul market place di Android, il suo nome è Parallel Space.

Al momento, l’app è disponibile solo sui dispositivi Android. È infatti disponibile in maniera gratuita sul Google Play™ Store. Questa App consente di avere più account WhatsApp, Facebook o Instagram sullo stesso dispositivo. Lo stesso discorso vale anche per tutte quante le app che abbiamo installato sul nostro device in quanto, Parallel Space, non fa altro che virtualizzare le app. In poche parole, è come se creasse uno smartphone alternativo e virtuale su cui girano le app che abbiamo installato sul nostro smartphone reale.

Parallel Space-Mehrfachkonten
Parallel Space-Mehrfachkonten

Inoltre, installare l’app è molto semplice poiché non è necessario disporre dei permessi di ROOT ma, basterà semplicemente scaricare ed installare l’app.

Appena aperta l’app ci sarà un breve tutorial tramite delle slide che ci illustrerà brevemente le funzionalità e le potenzialità dell’app e, naturalmente, anche come accedervi e come utilizzarle al meglio.  Per poter aggiungere il secondo account invece, sarà sufficiente tippare sul segno “più” in alto e selezionare una delle tante app che Parallel Space propone in default. Tra le tante app proposte troviamo anche le più conosciute come: WhatsApp, Instagram, Facebook, Messenger, Drive, Youtube, Twitter ed altre App il cui utilizzo richiede necessariamente un account.

Leggi anche: WhatsApp: la vecchia truffa che non smette di mettere in pericolo gli utenti

Driblato dunque il problema del doppio account sul proprio telefono, resta comunque un dubbio che assale gli utilizzatori dell’app. Come poter distinguere l’account originale da quello creato tramite l’app?

La risposta è semplice e soprattutto viene direttamente offerta da Parallel Space. Verrà creato in automatico un collegamento all’app secondaria sulla Home Screen dello smartphone. L’icona sarà riconoscibile perché si presenta con bordi arrotondati dai tipici colori arcobaleno che contraddistingue l’app stessa.

Esistono però anche altri metodi, sempre non ufficiali, per avere più account di WhatsApp sullo stesso smartphone. Se si dispone di un dispositivo Android, e non si vuole scaricare Parallel Space, si può pensare di creare un ospite su Android ed entrare in questa modalità. In questo modo saremo liberi di utilizzare un nuovo account, pur mantenendo quello nostro originale. Se si dispone di un iPhone ma non abbiamo mai fatto il jailbreak del nostro melafonino, possiamo scaricare un’app molto utile. Si tratta di WhatsApp ++ ed è possibile trovarla non sull’App Store ma su TuTu Helper. Se invece vogliamo disporre del jailbreak sul nostro iPhone possiamo installare Cydia Impactor.

Leggi anche:  WhatsApp, attenzione ad alcuni metodi utili a spiare le vostre conversazioni

Naturalmente l’utilizzo dell’app è molto comodo. Infatti è da molto tempo che chi utilizza i social o le app di messaggistica istantanea si chiedono come fare per utilizzare più account sullo stesso device senza dover procedere a noiosi logout e login oppure, peggio ancora, dover ricorrere all’utilizzo di due smartphone differenti.

Facebook, ad esempio, ha sempre negato la possibilità agli utenti di poter utilizzare due account contemporaneamente. Molti, si erano “attrezzati” utilizzando delle app alternative che lo consentivano. Questo però non era ben visto dai fondatori di Facebook che, ben presto, hanno provveduto a bannare dal social gli utilizzatori di tutte le app alternative.

L’app, come detto in precedenza, consente di creare account paralleli per qualsiasi app installata sul nostro smartphone. Parallel Space quindi è un’app molto potente che consente a tutti di poter creare una sorta di telefono parallelo.

In poche parole, si avranno sullo stesso telefono la stessa app ma con due configurazioni differenti. Creare due account differenti per distinguere la vita privata dalla vita lavorativa, ad esempio, non sarà più un problema con l’app.

Per quanto riguarda WhatsApp quindi, con Parallel Space potremo utilizzarla in modo completamente differente. Su quella originale, ad esempio, potremo configurare il nostro account personale, quello utilizzato per comunicare con i nostri familiari od amici. Impostare la nostra immagine profilo, impostare lo stato che vogliamo e condividere tutte le storie che vogliamo senza alcun problema.

Leggi anche: WhatsApp: così la CIA ci spia! Crittografia aggirata, siamo tutti a rischio

Sull’altro account, quello virtuale e creato con Parallel Space, potremo utilizzare il nostro account lavorativo. In questo caso, utilizzeremo l’immagine profilo con il logo della nostra azienda, ad esempio oppure ricevere messaggi su WhatsApp dai nostri clienti. Risponderemo a questi messaggi direttamente dal nostro smartphone principale, senza necessità di dover prendere un altro telefono in mano. Naturalmente, per poter configurare il nuovo account virtuale, servirà avere la SIM con il numero da configurare inserita in un telefono abilitato alla ricezione di SMS normali. Infatti, come è ben noto, per poter attivare un account è necessario inserire in fase di registrazione un apposito codice di attivazione che viene inviato dall’app sul numero che viene indicato. Dopo aver inserito questo codice, l’account di WhatsApp sarà completamente svincolato dal device dove è installata la SIM originale.

Riassumendo un ragionamento forse contorto: la SIM con il numero aziendale sarà nel nostro muletto, WhatsApp (collegato a quel numero) “girerà” sul nostro smartphone ultima generazione.

Insomma, comodità assoluta grazie a questa app che consente di vivere senza troppi cambi di smartphone per poter accontentare quanti ci contattano tramite questo servizio di messaggistica istantaneo.