google drive

Siete legati al backup di Android? Beh, c’è una nuova notizia sconvolgente per tutti voi. Google eliminerà automaticamente il backup Android se il telefono non verrà utilizzato per 60 giorni. La cosa peggiore è che Google non informerà gli utenti della cancellazione prima che l’intero backup venga eliminato.

Questa scelta ci lascia abbastanza perplessi


Un utente di Reddit, Tanglebrook ha condiviso la sua esperienza attraverso un post. Sottolinea come non stesse usando il suo smartphone Android da un paio di mesi e tutti i dati di backup Android sono magicamente scomparsi. Il backup, molto spesso, viene utilizzato per archiviare le applicazioni scaricate e le scelte predisposte tra le varie impostazioni. Altra noia, il fatto che Google non gli abbia inviato alcuna notifica riguardo il rischio di cancellazione del backup, in quanto il telefono era rimasto inattivo per troppi giorni. Si è, così, rivolto al supporto di Google Drive, scoprendo che non esiste alcuna opzione per recuperare il backup, nonostante il pagamento del servizio. L‘unica spiegazione data è che
se un telefono non viene utilizzato per due settimane, Google Drive mostrerà una data di scadenza al di sotto del backup specifico.

google photos

Si attiverà, dunque, un conto alla rovescia ricordando entro quanto tempo sarà possibile accedere al backup, prima che venga automaticamente eliminato. Dato che Android sta alimentando la sincronizzazione delle applicazioni e dei dati sui nuovi dispositivi sin dai primi giorni di utilizzo, qualsiasi utente del robottino verde, avrà un backup del proprio smartphone salvato nella cartella di Google Drive. Il processo di ripristino dei dati dal Drive è da sempre stato più affidabile rispetto ad altri Cloud. Da oggi, gli utenti di Android che si sono da sempre affidati al backup di Google dovranno trovare una soluzione per ripristinare i loro file, nella malaugurata ipotesi che vengano cancellati, senza possibilità di recupero, da Google.

Leggi anche:  Xiaomi RedMi Note 5 e 5 Pro, ecco le indiscrezioni sulle specifiche