ccleaner

E’ con grande probabilità il programma di pulizia freeware più popolare al mondo, con più di un miliardo di download dal momento del lancio, nel 2003. CCleaner di Piriform è un programma facile e veloce da usare, in grado di rendere il computer più veloce, sicuro e affidabile. CCleaner infatti è in grado di rimuove cookie, file temporanei e diversi altri dati inutilizzati che possono far rallentare il sistema operativo.

Questa operazione libera prezioso spazio su disco, consentendo così al sistema di funzionare più velocemente. La rimozione di tali dati contribuisce inoltre a proteggere l’anonimato dell’utente, consentendogli così di navigare online in modo più sicuro. Nelle ultime ore però si è venuto a conoscenza di qualcosa di davvero pericoloso. Il programma sarebbe stato infettato, colpendo milioni di PC.

CCleaner infettato, attenzione ad una versione in particolare

La stessa casa produttrice Priform ha annunciato che i server di CCleaner sarebbero stati compromessi, favorendo così il caricamento di una versione infettata del programma con alcuni malware al suo interno.

Leggi anche:  Telegram, un malware permetteva di minare criptovalute

ccleaner

Da precisare che tale sventure ha colpito solo ed esclusivamente le versioni a 32-bit e più in particolare quelle con numero di serie v5.33.6162 e CCleaner Cloud v1.07.3191. Le versioni infettate sarebbero state distribuite ad Agosto ed avrebbero fatto già diversi danni, con la distribuzione che si è fermata il 12 Settembre scorso.

Un ricercatore del team ha spiegato che l’attacco ai danni del noto software è molto avanzato e pericoloso, vista la sua capacità di utilizzare i permessi di amministrazione al fine di scaricare altri malware in grado di far accedere alcuni hacker a milioni di PC. Fortunatamente l’attacco è stato bloccato in fase embrionale con alcune versioni nuove di CCleaner. Non vi resta quindi che aggiornare di corsa per evitare problemi grossi.